(ANSA/RICCARDO ANTIMIANI)
  • TV
  • sabato 9 febbraio 2019

Einar: chi è e da dove viene

È nato a Cuba, ma vive in Italia fin da bambino: partecipa a Sanremo con la canzone "Parole nuove", dopo aver vinto Sanremo Giovani

(ANSA/RICCARDO ANTIMIANI)

Einar è tra i 24 concorrenti del Festival di Sanremo 2019 e stasera, per la serata finale, canterà per la quarta volta la sua canzone “Parole nuove”. Secondo i bookmaker è uno dei favoriti per la vittoria finale.
Einar ha 25 anni e il suo nome completo è Einar Ortiz: è nato a Santiago de Cuba, ma si è trasferito a 9 anni in Italia insieme alla madre e alla sorella, e oggi vive a Prevalle, in provincia di Brescia.
Einar è arrivato al Festival di Sanremo dopo aver vinto Sanremo Giovani insieme a Mahmood. A Sanremo Giovani aveva partecipato con la canzone “Centomila volte”, ma al Festival si è presentato con un brano inedito, come tutti gli altri.
Einar si definisce un cantante autodidatta e prima di Sanremo aveva partecipato alle selezioni dell’undicesima edizione di X-Factor, senza arrivare alla fase della gara dal vivo, e poi alla 17esima edizione di Amici, vinta da Irama, dove si era classificato terzo. Tra i cantanti che più lo hanno ispirato nella sua formazione cita spesso Shawn Mendes, Bruno Mars, John Legend, Justin Bieber e Marco Mengoni.

Il testo di “Parole nuove”, la canzone di Einar a Sanremo

Parlo poco lo sai, soprattutto di te
Scrivo solo canzoni cosa vuoi sentirti dire
Che sono stanco di tutto e forse anche di me
Mi devi ancora un ritorno molto più di mille parole
Io che cerco una risposta anche quando non c’è
La superficialità dei tuoi sguardi mi uccide
E tu non lo sai, no tu non lo vedi
Quanto amore lasci mentre ti allontani
E giuro che se te ne vai non ti verrò a cercare
Camminerò lontano dal tuo cuore
E giuro che se te ne vai cancellerò il tuo nome
Riscriverò l’amore con parole nuove
Riscriverò l’amore con parole nuove
Riscriverò l’amore con parole nuove
C’è chi dice che il tempo anestetizzi un ricordo
Ma qui c’è ancora il tuo odore che ricorda ogni notte il tuo corpo
E cerco ancora una risposta anche quando non c’è
La superficialità dei tuoi sguardi mi uccide
E tu non lo sai, no tu non lo vedi
Quanto amore lasci mentre ti allontani
E giuro che se te ne vai non ti verrò a cercare
Camminerò lontano dal tuo cuore
E giuro che se te ne vai cancellerò il tuo nome
Riscriverò l’amore con parole nuove
Riscriverò l’amore con parole nuove
Riscriverò l’amore con parole nuove
Confonderemo i passi tra la neve
Senza far rumore, senza far rumore
Camminerò lontano dal tuo cuore
E scriverò l’amore con parole nuove
E giuro che se te ne vai non ti verrò a cercare
Camminerò lontano dal tuo cuore
E giuro che se te ne vai cancellerò il tuo nome
Riscriverò l’amore con parole nuove

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.