Il primo lancio spaziale di una Soyuz con equipaggio, dopo il malfunzionamento di ottobre, è avvenuto con successo

Intorno alle 12:30 di lunedì 3 dicembre, due astronauti e un cosmonauta sono partiti regolarmente a bordo del razzo Soyuz diretti verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Il lancio è avvenuto senza problemi ed è stato il primo con esseri umani dopo il malfunzionamento dello scorso 11 ottobre, quando un problema a uno degli stadi del razzo aveva reso necessario un rientro di emergenza dell’equipaggio.

A bordo della Soyuz sono partiti l’astronauta statunitense Anne McClain della NASA, l’astronauta canadese David Saint-Jacques e il cosmonauta russo Oleg Kononenko. In origine l’equipaggio sarebbe dovuto partire il prossimo 20 dicembre, ma si è scelto di anticipare il lancio per consentire turni più uniformi a bordo della ISS, dove per diverse settimane è rimasto un equipaggio di tre soli astronauti. Il lancio di oggi ha escluso la necessità di abbandonare temporaneamente la ISS, possibilità che era stata valutata subito dopo il malfunzionamento di ottobre, nel caso in cui fosse stato necessario attendere più a lungo per comprenderne le cause.

(NASA.tv)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.