• Cultura
  • giovedì 22 Novembre 2018

Pablo Ferro, che faceva splendidi titoli di film

Dal "Dottor Stranamore" a "L.A. Confidential", ma anche trailer e consulenza per il montaggio su film come "Arancia Meccanica": è morto qualche giorno fa, a 83 anni

Il grafico e titolista di film Pablo Ferro è morto il 16 novembre, a 83 anni. Il suo nome magari a molti non dirà granché, e anche per questo la sua morte è passata quasi inosservata sui grandi media, ma Ferro è stato l’autore di alcuni dei titoli di testa più famosi e originali della storia del cinema. I più noti e celebrati sono quelli di Il dottor Stranamore di Stanley Kubrick; ma tra gli oltre 100 film per cui Ferro ha fatto i titoli (12 dei quali hanno vinto l’Oscar per il miglior film) ci sono anche Il caso Thomas Crown, Bullitt, L.A. Confidential, Un uomo da marciapiede, Men in Black, e Arrivano i russi, arrivano i russi. Parlando dell’importanza dei titoli di testa dei film, disse: «Sono la storia. Sono l’inizio. Servono a dirti che tipo di emozioni stai per attraversare. Se fai dei titoli brutti, tutto il film va a rotoli».

Alcuni dei titoli di testa di Ferro:

Ma Ferro è stato anche regista pubblicitario, montatore e autore di trailer: per esempio quelli di Arancia Meccanica e Jesus Christ Superstar. Si faceva notare per un montaggio rapido, dal gran ritmo e dai tagli decisi; per i i titoli (intesi come lettere e parole) spesso scritti a mano e per alcune trovate di montaggio particolarmente avanti rispetto ai tempi.

Pablo Ferro era nato a Cuba il 15 gennaio 1935 e nella seconda metà degli anni Quaranta seguì il padre dentista che si trasferì a New York. Dopo un paio di anni negli Stati Uniti il padre lasciò la famiglia e Ferro dovette andare a lavorare: tra le altre cose come usciere in un cinema. Poi si appassionò di disegno e animazione e negli anni Cinquanta iniziò a collaborare con Stan Lee. A differenza di Lee preferì però non restare nel mondo dei fumetti e dedicarsi alla pubblicità, fondando la sua casa di produzione, e al cinema. Il primo a fargli fare titoli fu Kubrick, che rimase impressionato da ciò che Ferro aveva fatto nel mondo della pubblicità. È famosa, nei titoli di Il dottor Stranamore, l’inattesa grandezza della prima “A” nella frase “A STANLEY KUBRICK PRODUCTION”.

Questo è invece il trailer di Arancia Meccanica, che ben rende l’idea di che tipo di montaggio piaceva a Ferro.

E queste sono le scene che scelse di mettere nel film Un uomo da marciapiede, nella scena in cui, mentre i due fanno sesso schiacciano i tasti del telecomando e cambiano canale, e le scene in tv servono per raccontare il climax sessuale.

Per finire, altri titoli di testa.