• Mondo
  • giovedì 13 settembre 2018

Le foto dei preparativi per l’uragano Florence

Le evacuazioni di massa coinvolgeranno 1,7 milioni di persone, mentre altre si attrezzano con i sacchi di sabbia, nella costa sud-est degli Stati Uniti

Un cartello con scritto "Florence vattene" a Myrtle Beach, South Carolina, 12 settembre 2018 (Joe Raedle/Getty Images)

Lungo la costa sud-orientale degli Stati Uniti proseguono i preparativi in attesa dell’arrivo dell’uragano Florence, la grande perturbazione che si è formata sull’oceano Atlantico e che porterà piogge molto intense su South Carolina, North Carolina e Virginia nel corso dei prossimi giorni. Dopo avere raggiunto categoria 4 (su 5), Florence ora si è indebolito ed è diventato di categoria 2, con raffiche di vento che raggiungono i 175 chilometri orari. La tempesta si sta muovendo più lentamente del previsto e questo potrebbe portare a una sua permanenza più lunga sulla terraferma, con il rischio di piogge persistenti e alluvioni.

Si stima che le persone interessate da Florence negli Stati Uniti possano essere circa 10 milioni. Oltre ai tre stati già citati, la perturbazione interesserà, in misura diversa, Georgia, Maryland e Washington DC. Tra South Carolina, North Carolina e Virginia sono stati emessi ordini di evacuazione che riguardano oltre 1,7 milioni di persone.

Una bambina aiuta a trasportare i sacchi di sabbia verso l’auto del padre a Virginia Beach, Virginia, 12 settembre 2018 (AP Photo/Alex Brandon)

Le piogge intense potrebbero portare ad allagamenti lungo la costa, soprattutto nelle zone di poco sopra il livello del mare.

Sacchi di sabbia sul lungomare per proteggere le case dalle inondazioni a Topsail Beach, North Carolina, 12 settembre 2018 (AP Photo/Chuck Burton)

Secondo il Centro Nazionale Uragani degli Stati Uniti, nella notte tra mercoledì e giovedì Florence si trovava a circa 450 chilometri sud-est di Wilmington nel North Carolina.

Wilmington potrebbe subire grandi allagamenti una volta arrivata la perturbazione.

Un cartello che avvisa dell’ordine di evacuazione a Cedar Point, North Carolina, 12 settembre 2018 (LOGAN CYRUS/AFP/Getty Images)

Le ultime previsioni hanno comunque rivisto in parte il percorso di Florence: dovrebbe deviare verso est, raggiungendo la costa in un punto più a sud rispetto al previsto, all’incirca dove si trova il confine tra North e South Carolina.

Mostra commenti ( )