• Mondo
  • venerdì 31 agosto 2018

Le prime cerimonie per John McCain

Le foto delle migliaia persone che gli stanno rendendo omaggio in questi giorni, da Phoenix a Washington DC

Cindy McCain, moglie di John McCain, sulla tomba del marito, esposta in Campidoglio a Phoenix, Arizona, 29 agosto 2018 (AP Photo/Ross D. Franklin, Pool)

I funerali di stato di John McCain – tra i più famosi politici statunitensi, senatore Repubblicano in Arizona dal 1982 e sfidante di Barack Obama alle elezioni per la presidenza nel 2008, morto a 81 anni domenica 26 agosto – si svolgeranno sabato 1 settembre nella cattedrale di Washington DC; domenica si terrà una cerimonia privata in cui verrà sepolto nel cimitero dell’Accademia navale di Annapolis. Da mercoledì però sono in corso cerimonie e omaggi per ricordarlo, a cui stanno partecipando migliaia di persone: semplici cittadini schierati lungo la strada percorsa dall’auto con la sua bara, capi di stato, parenti, amici.

Mercoledì, il giorno del suo 82esimo compleanno, il feretro è stato esposto al Campidoglio dell’Arizona, a Phoenix, la sua città; giovedì si è tenuta una funzione in sua memoria alla North Phoenix Baptist Church, dove ha parlato, commosso, l’ex vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden, amico di lunga di McCain nonostante gli opposti schieramenti politici. La salma è stata poi trasportata in aereo alla base militare di Andrews in Maryland, e infine in Campidoglio a Washington DC. Qui, dopo una cerimonia con amici e rappresentanti di stato, la bara resterà esposta nella Rotonda perché i cittadini possano renderle omaggio: nella storia degli Stati Uniti McCain è la 31esima persona ad aver ricevuto un onore simile. Né il presidente degli Stati Uniti Donald Trump né Sarah Palin, candidata come vicepresidente di McCain nel 2008, parteciperanno ai servizi funebri.

Mostra commenti ( )