La foto di Macron che esulta durante la finale dei Mondiali

È stata scattata da un fotografo dell'agenzia Sputnik, che segue spesso Vladimir Putin

Durante la finale dei Mondiali tra Francia e Croazia si è fatto molto notare il presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron, che ha seguito la partita con grande trasporto dalla tribuna d’onore dello stadio Lužniki di Mosca, esultando con enfasi dopo i gol della Francia. Si è anche dimostrato affettuoso con i giocatori nella cerimonia di premiazione e ha partecipato ai loro festeggiamenti negli spogliatoi.

Dopo la fine della partita è circolata molto una foto di Macron in particolare, che lo ritrae in piedi sugli spalti mentre festeggia con le braccia in aria, mentre tutti gli altri intorno a lui rimangono seduti composti. Insieme a lui c’erano la moglie Brigitte Macron, la presidente croata Kolinda Grabar-Kitarović, il presidente russo Vladimir Putin e il presidente della FIFA Gianni Infantino.

La foto è stata scattata dal russo Alexei Nikolsky, un fotografo di Sputnik – tra i più importanti siti di news usati per la propaganda del governo russo – che segue spesso il presidente russo Vladimir Putin come fotografo ufficiale. Nel 2017, per esempio, aveva scattato le famose foto di Putin in vacanza al lago.

Macron festeggia durante la  finale dei Mondiali a Mosca (Alexei Nikolsky, Sputnik, Kremlin Pool Photo via AP)

Le altre foto dei festeggiamenti di Macron sugli spalti e in campo:

Ai gol della Francia, Macron ha sempre esultato come qualunque tifoso allo stadio, saltando in piedi con i pugni in aria e urlando.

Durante la cerimonia di premiazione, ha abbracciato tutti i calciatori della Francia, dando un grosso bacio sulla testa a Kylian Mbappé, premiato anche come miglior giovane calciatore del torneo (ha 19 anni).

Quando la festa si è spostata negli spogliatoi della Francia, Macron ha seguito i calciatori e ha partecipato ai festeggiamenti. I video pubblicati dai calciatori mostrano l’atmosfera che c’era e che Macron non si è sottratto ai suoi doveri presidenziali e ha fatto la dab, un gesto di esultanza molto popolare tra i calciatori.

Su Twitter, Macron è stato più sobrio: «Grazie».