La Francia ha vinto i Mondiali

Ha battuto la Croazia per 4-2 in una finale combattuta, ed è la seconda volta nella sua storia

Il capitano della Francia Hugo Lloris alza la Coppa del Mondo a Mosca (ALEXANDER NEMENOV/AFP/Getty Images)

La Francia ha vinto i Mondiali di calcio per la seconda volta nella sua storia battendo in finale la Croazia per 4-2. È stata una partita bella e combattuta, più di quanto suggerisca il risultato: soprattutto nel primo tempo, in cui è stata la Croazia a far vedere le cose migliori. La Francia, però, è stata trascinata dal grande talento dei suoi giocatori migliori, primi fra tutti Paul Pogba, Kylian Mbappé e Antonie Griezmann, e ha confermato le previsioni di chi già a inizio Mondiale la vedeva come favorita.

La Croazia è partita subito molto forte, schiacciando la Francia nella sua metà campo e creando diverse occasioni da gol. Ad andare in vantaggio per prima, però, è stata la Francia grazie a un autogol di Mario Mandzukic, che ha colpito di testa una punizione di Griezmann. La Croazia ha pareggiato dieci minuti dopo con Ivan Perišić, che ha segnato un bellissimo gol con un potente tiro di sinistro dal limite dell’area di rigore. Non è durata molto: al 38esimo lo stesso Perišić ha toccato il pallone con il braccio nella sua area e Griezmann ha segnato il calcio di rigore assegnato dall’arbitro dopo la visione del VAR.

Nel secondo tempo la Croazia ha provato a ribaltare il risultato ma la Francia è stata devastante: al 59esimo Paul Pogba e al 65esimo Kylian Mbappé hanno portato il punteggio sul 4-1 con due gran gol da fuori. Il gol del 4-2 lo ha poi segnato Mario Mandžukić dopo un brutto errore del portiere francese Hugo Lloris, ma non è bastato. La Croazia ha provato a riaprire la partita, ma negli ultimi venti minuti ha mostrato delle carenze fisiche, dovute probabilmente alle tre precedenti partite che si erano prolungate ai tempi supplementari.

La Francia ha vinto un Mondiale particolare, iniziato senza due storiche nazionali, l’Italia e l’Olanda, e segnato dai risultati deludenti delle grandi favorite: Spagna, Germania e Brasile non sono riuscite ad arrivare alle semifinali, e la Germania è stata addirittura eliminata da ultima del proprio girone, e non le era mai successo. A queste va aggiunta l’Argentina, vicecampione del mondo in carica, eliminata agli ottavi di finale dopo un torneo disastroso. In finale ci sono arrivate le due nazionali con meno esperienza e successi internazionali delle altre favorite, che però hanno meritato di esserci dopo aver raggiunto l’apice della loro condizione.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.