FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images
  • mini
  • lunedì 2 Luglio 2018

Mondiali 2018: dove guardare Belgio-Giappone, in diretta tv o in streaming

Sarà la prima, vera sfida di questo Mondiale per il Belgio: le istruzioni per seguirla in diretta

FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images

Stasera alle 20 Belgio e Giappone giocheranno il secondo ottavo di finale della giornata ai Mondiali di Russia 2018. La gara si disputerà alla Rostov Arena di Rostov sul Don, una città della Russia europea meridionale. Ci sono cinque precedenti tra Belgio e Giappone, di cui uno solo giocato ai Mondiali: finì 2 a 2 in una gara dei gironi, nel 2002. Mentre il miglior risultato di sempre del Giappone sono gli ottavi di finale, il Belgio ha già raggiunto i quarti per due volte, nel 1986 e nel 2014.

Belgio-Giappone sarà trasmessa in diretta e in esclusiva da Mediaset su Canale 5 e Canale 5 HD. Verrà trasmessa inoltre in streaming dal sito di Canale 5 (raggiungibile da qui) e dal sito di Sport Mediaset (a cui si arriva da qui).

Il Belgio è sembrata fin qui una delle nazionali più attrezzate per arrivare fino alla fine: è sicuramente una delle squadre con i singoli giocatori più forti, ma ha fatto vedere anche delle buone cose nell’organizzazione di squadra. Questo è stato vero soprattutto nelle prime due partite, contro Panama e Tunisia, cioè due nazionali particolarmente scarse: contro l’Inghilterra è stata una partita principalmente di riserve e non molto sentita, visto che entrambe le squadre erano già qualificate. Questa contro il Giappone sarà quindi la prima vera sfida di questo Mondiale per il Belgio, contro una nazionale che è passata a sorpresa nel girone più equilibrato e imprevedibile, quello con Polonia, Senegal e Colombia. È stato proprio contro la Colombia che il Giappone ha vinto la sua unica partita finora, anche perché l’ha giocata in superiorità numerica fin dai primi minuti. Poi ha pareggiato col Senegal e perso con la Polonia: ha fatto vedere qualcosa di buono, ma ha mostrato anche molti punti deboli, soprattutto nell’organizzazione tattica. È un Mondiale di sorprese quindi potrebbe succedere di tutto, ma il Belgio è molto favorito.