• Sport
  • venerdì 22 giugno 2018

Chi ha scelto chi al Draft NBA 2018

Come è andato l'evento annuale con cui le squadre di basket americane scelgono i giovani dai college o dall'estero

Il capo della NBA Adam Silver in mezzo ai primi venti giocatori scelti al draft.(Mike Stobe/Getty Images)

Nella notte tra giovedì e venerdì, al Barclays Center di Brooklyn, c’è stato il draft 2018 della NBA, l’evento durante il quale le squadre di NBA scelgono a turno i nuovi giocatori che arrivano nella lega: dalle squadre di college, soprattutto, ma anche dall’estero. Il draft è uno degli eventi estivi più seguiti dello sport americano, anticipato sempre da lunghe speculazioni e analisi dei media americani sui migliori giovani a disposizione delle squadre e sulle complicate trattative tra le squadre che precedono l’evento.

Dall’Europa c’era particolare curiosità sulla destinazione di Luka Dončić, guardia e playmaker sloveno di 19 anni che fino a questa stagione ha giocato al Real Madrid e che è senza dubbio la più grande promessa del basket europeo. È stato scelto con la terza scelta assoluta dagli Atlanta Hawks, che però lo hanno girato immediatamente ai Dallas Mavericks, dove quindi giocherà con l’allenatore Rick Carlisle e insieme al veterano Dirk Nowitzki: uno scenario molto positivo per la sua crescita, dicono gli esperti. La prima scelta assoluta di quest’anno è invece stata DeAndre Ayton, gigantesco e potentissimo centro di Arizona, che è andato ai Phoenix Suns.

Il draft di quest’anno è stato l’ultimo a tenersi con le attuali regole, in vigore dal 1985, sull’ordine delle squadre: dal prossimo anno, le possibilità delle peggiori tre squadre della lega di aggiudicarsi le prime posizioni al draft saranno ridotte sensibilmente. È un sistema piuttosto complesso e che prevede un sorteggio in cui le squadre peggiori hanno più probabilità di finire nelle primissime posizioni, ottenendo il grande vantaggio di poter scegliere i migliori giovani del draft, che a volte può determinare il destino di una squadra negli anni successivi. Con le nuove regole, il “tanking”, cioè perdere apposta per ottenere sistematicamente questo vantaggio – la strategia adottata dai Philadelphia Sixers negli ultimi anni, con grande successo – sarà molto meno conveniente.


1. DeAndre Ayton – Phoenix Suns
2017/2018: Arizona; Ruolo: centro; Età: 19; Altezza: 2,16 metri.

2. Marvin Bagley – Sacramento Kings
2017/2018: Duke; Ruolo: ala grande; Età: 19; Altezza: 2,11 metri. 

3. Luka Dončić – Atlanta Hawks (ceduto ai Mavericks)
2017/2018: Real Madrid; Ruolo: guardia; Età: 19; Altezza: 2,01 metri.

4. Jaren Jackson Jr. –Memphis Grizzlies
2017/2018: Michigan State; Ruolo: ala grande; Età: 18; Altezza: 2,11 metri.

5. Trae Young – Dallas Mavericks (ceduto agli Hawks)
2017/2018: Oklahoma; Ruolo: guardia; Età: 18; Altezza: 1,88 metri.

6. Mohamed Bamba – Orlando Magic
2017/2018: Texas; Ruolo: centro; Età: 20; Altezza: 2,16 metri.

7. Wendell Carter – Chicago Bulls
2017/2018: Duke; Ruolo: ala grande; Età: 19; Altezza: 2,08 metri.

8. Collin Sexton – Cleveland Cavaliers (dai Nets via i Celtics)
2017/2018: Alabama; Ruolo: guardia; Età: 19; Altezza: 1,88 metri.

9. Kevin Knox – New York Knicks
2017/2018: Kentucky; Ruolo: ala piccola; Età: 18; Altezza: 2,06 metri.

10. Mikal Bridges – Philadelphia Sixers (dai Lakers via i Suns, ma ceduto ai Suns)
2017/2018: Villanova; Ruolo: ala piccola; Età: 21; Altezza: 2,01 metri.

11. Shai Gilgeous-Alexander – Charlotte Hornets (ceduto ai Los Angeles Clippers)
12. Miles Bridges – Los Angeles Clippers (dai Pistons, ceduto agli Hornets)
13. Jerome Robinson – Los Angeles Clippers
14. Michael Porter Jr. – Denver Nuggets
15. Troy Brown Jr. – Washington Wizards
16. Zhaire Smith – Phoenix Suns (dagli Heat, ceduto ai Sixers)
17. Donte DiVincenzo – Milwaukee Bucks
18. Lonnie Walker – San Antonio Spurs
19. Kevin Huerter – Atlanta Hawks (via i Timberwolves)
20. Josh Okogie – Minnesota Timberwolves (dai Thunder via i Jazz)
21. Grayson Allen – Utah Jazz
22. Chandler Hutchison – Chicago Bulls (dai Pelicans)
23. Aaron Holiday – Indiana Pacers
24. Anfernee Simons – Portland Trail Blazers
25. Moritz Wagner – Los Angeles Lakers (dai Cavaliers)
26. Landry Shamet – Philadelphia Sixers
27. Robert Williams – Boston Celtics
28. Jacob Evans – Golden State Warriors
29. Džanan Musa – Brooklyn Nets (dai Raptors)
30. Omari Spellman – Atlanta Hawks (dai Rockets via i Clippers)

 

 

Mostra commenti ( )