I giocatori della Juventus festeggiano la vittoria contro il Bologna nell'ultima giornata di campionato (MARCO BERTORELLO/AFP/Getty Images)
  • Sport
  • lunedì 7 maggio 2018

Perché la Juventus ha praticamente vinto lo Scudetto

Dopo l'ultima giornata di campionato, è una formalità: anche se perdesse le ultime due partite

I giocatori della Juventus festeggiano la vittoria contro il Bologna nell'ultima giornata di campionato (MARCO BERTORELLO/AFP/Getty Images)

A due giornate dalla fine del campionato di Serie A la Juventus è in testa alla classifica con 6 punti di vantaggio sul Napoli ed è quindi vicinissima al suo settimo Scudetto consecutivo: un nuovo record per il campionato italiano e una delle strisce di vittorie più lunghe nella storia recente del calcio europeo. Dopo una stagione più combattuta del solito, per merito del grande campionato disputato dal Napoli, si potrebbe tuttavia arrivare anche fino all’ultima giornata per assegnare definitivamente lo Scudetto, che però è saldamente nelle mani della Juventus.

 1) Juventus – 91
 2) Napoli – 85
 3) Roma – 73
 4) Lazio – 71
——————————————
 5) Inter – 69
 6) Milan  – 60
 7) Atalanta – 59

Alla Juventus basta un punto infatti per vincere il campionato, che potrà ottenere domenica prossima allo Stadio Olimpico contro la Roma o all’ultima giornata della stagione – domenica 20 maggio – in casa contro l’Hellas Verona, squadra già retrocessa in Serie B. Comunque vada, però, la certezza del titolo è data dalla differenza reti: se anche la Juventus dovesse perdere sia contro la Roma che contro l’Hellas (cosa estremamente improbabile) al Napoli non basterebbe ottenere due vittorie nelle ultime due giornate contro Sampdoria e Crotone.

Le regole della Serie A stabiliscono infatti che in casi di pari merito si vadano a guardare nell’ordine: i risultati degli scontri diretti (Juventus e Napoli hanno una vittoria a testa), la differenza reti negli scontri diretti (pari anche questa) e infine la differenza reti complessiva in campionato. Quest’ultima è nettamente a favore della Juventus, che ha segnato 61 gol in più di quanti ne ha subiti. Il Napoli invece è fermo a 45: per portarsi in vantaggio, dovrebbe recuperare 16 gol di scarto in due partite. Per capirci, dovrebbe segnare otto gol in ogni partita senza subirne, o sperare che la Juventus perda con moltissimi gol di scarto. La Juventus quindi potrebbe anche perderle entrambe, senza rischiare nulla.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.