• Mondo
  • venerdì 4 maggio 2018

Le foto delle tempeste di sabbia e fulmini in India

Hanno causato la morte di più di 100 persone negli stati del Rajasthan e dell'Uttar Pradesh

I danni della tempesta nel distretto di Agra, Uttar Pradesh, 3 maggio 2018 (AFP/Getty Images)

Almeno 109 persone sono morte e quasi 200 sono rimaste ferite in una tempesta di sabbia che ha colpito mercoledì 2 maggio gli stati del Rajasthan e dell’Uttar Pradesh, in India. I venti hanno superato i 100 chilometri orari e i fulmini hanno devastato molti villaggi, sradicato alberi, danneggiato decine di edifici, causato la morte del bestiame e danneggiato la rete elettrica. Hemant Gera, responsabile del dipartimento che si occupa delle situazioni di crisi per il governo dello stato del Rajasthan, ha detto che la tempesta è stata la peggiore degli ultimi 20 anni per numero di morti. Diversi funzionari governativi hanno anche detto che il bilancio potrebbe aumentare nei prossimi giorni.

Tra la zone più colpite ci sono Alwar, Bharatpur e Dholpur, nel Rajasthan, dove sono morte almeno 36 persone e altre 100 sono rimaste ferite, e il distretto di Agra nell’Uttar Pradesh, dove sono morte almeno 73 persone e 91 sono rimaste ferite. Nel distretto di Agra si trova il Taj Mahal, che per ora non ha subito danni. Un episodio meteorologico distinto, ma simile, ha colpito nelle stesse ore lo stato meridionale dell’Andhra Pradesh provocando anche qui più di dieci morti. Molte delle persone che sono morte dormivano nelle proprie case quando è iniziata la tempesta e sono rimaste sepolte sotto le macerie. Molte altre morti sono state attribuite alla caduta di alberi. Nel tardo pomeriggio di mercoledì un velo bianco si è diffuso anche nella capitale, New Delhi, offuscando la visibilità e portando violente tempeste: per ora non si ha notizia di alcun decesso.

La tempesta ha causato danni anche al servizio elettrico: solo nel Rajasthan sono caduti 13 mila pali elettrici e sono stati danneggiati circa 100 trasformatori. I funzionari hanno detto che il servizio è stato gradualmente ripristinato. Nelle città, la tempesta ha causato molti problemi di traffico e alcuni treni hanno subito ritardi. Nelle aree rurali, sono stati segnalati danni alle colture e al bestiame.

Il governo del Rajasthan ha annunciato misure eccezionali per far fronte ai danni, compreso un compenso di 400 mila rupie (circa 5 mila euro) per le famiglie delle persone morte a causa della tempesta. Il servizio meteorologico nazionale ha fatto sapere che nelle prossime 48 ore potrebbero esserci nuove tempeste.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.