«Siamo la durata di una fotografia»

Il primo dente caduto, passeggiare tra la neve, l'arcobaleno riflesso e altri momenti di vita quotidiana diventano simboli delle vite di tutti

Cig Harvey è una fotografa britannica conosciuta per le sue fotografie surreali e simboliche. You An Orchestra, You A Bomb è il suo terzo libro con questo stile: parla genericamente della vita e del presente, della sua bellezza e della sua fuggevolezza, con oggetti e scene di vita quotidiana che assumono un significato astratto ed evocativo.

Per Harvey è un progetto molto personale che ha anche a che fare con la sua esperienza di madre, come mostrano i brevi testi con cui accompagna molte delle immagini dedicate alla figlia Scout; eppure ogni foto è così suggestiva da suscitare un ricordo anche nella memoria di chi la guarda. Ci sono uccelli, il primo dente caduto, finestre e donne sotto la neve che diventano simboli evocativi di quello che ciascuno vuole vederci.
Rispetto ai lavori passati, che potete vedere sul suo sito, in questo progetto l’uso del colore è molto più tenue e i soggetti delle foto sono spesso parzialmente nascosti usando la luce o le inquadrature. Elencando una serie di piccole cose per spiegare le suggestioni del suo lavoro – la prima tazza di caffè al mattino, l’odore di cucina in casa, due aspirine – Harvey ha detto: «Stiamo prestando attenzione. Siamo solo questo momento, la durata di una fotografia».

Harvey è nata nel 1973 e ha cominciato a sviluppare foto in camera oscura a 13 anni, dedicandosi alla fotografia da lì in avanti. Ha esposto in molti musei internazionali e You An Orchestra, You A Bomb è stato pubblicato a novembre da Schilt Publishing.

Mostra commenti ( )