• mini
  • giovedì 28 settembre 2017

Le previsioni del tempo del 29 settembre

Dove pioverà e dove no, insomma: che poi è l'unica cosa che interessa davvero a tutti

Domani, venerdì 29 settembre, il tempo al nord sarà più bello che al sud, dove – soprattutto in Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia – potrebbe piovere anche per diverse ore. Se vivete da quelle parti, pensate che a Roma c’è chi – sotto un cielo azzurro – dovrà fare i conti con uno sciopero dei mezzi e che alle Isole Salomone, vicino all’Australia (dove vicino = 1.600 chilometri) fa sì più caldo che qui, ma sta per iniziare la stagione delle piogge e devono comunque convivere con nuovo ratto che può pesare fino a un chilo ed è lungo quasi mezzo metro. Ed è davvero così grande; non come questo, che si diceva pesasse più di 10 chili e fosse lungo più di un metro, e invece era solo una questione di prospettiva.

Nel nord del nord Italia, nelle zone più vicine alle Alpi, dovrebbero esserci più nuvole di oggi e anche, soprattutto a ovest, qualche pioggia. Nelle altre parti del nord Italia dovrebbe invece essere uno di quei giorni da ampie schiarite. Così, visto che sarà il 29 settembre, potreste canticchiare «il sole ha cancellato tutto». Dovrebbe vedersi il cielo anche in gran parte del centro e in Sardegna. Al sud, le piogge e i temporali più forti dovrebbero essere tra Calabria ionica e Salento; dovrebbe piovere anche altrove, ma meno. Le temperature massime saranno in lieve diminuzione in tutta Italia e domani sera quasi tutti i termometri d’Italia scenderanno sotto i 20 gradi.

La mappa arriva dal sito dell’Aeronautica militare, quello che dovete visitare se volete previsioni affidabili e stare alla larga da allarmismi inutili. Se volete consultare le temperature previste, l’umidità e i venti potete cliccare sulla freccia a destra verso il basso.

(Informazioni elaborate dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare e pubblicate sul sito www.meteoam.it)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.