• mercoledì 27 Settembre 2017

Le previsioni del tempo del 28 settembre

Dove pioverà e dove no, insomma: che poi è l'unica cosa che interessa davvero a tutti

Domani non pioverà quasi da nessuna parte in Italia. Il cielo non sarà azzurro terso, ma almeno non dovremo tirare fuori l’ombrello. È settembre ancora per qualche giorno (dovete approfittarne ora se volete ascoltare canzoni in tema), l’autunno è cominciato, ma per ora non fa troppo freddo: le temperature minime e quelle massime sono in aumento o stazionarie quasi dappertutto. A Roma la minima di domani sarà 14°C e la massima 24°C, a Milano 13°C la minima e 23°C la massima. A New York ci sarà più caldo (21-26°C), a Pechino un’escursione termica lievemente maggiore (10-22 °C), a Parigi siamo alla seconda giornata della Settimana della moda. Intanto a Bali il vulcano Agung non ha ancora eruttato e il gigantesco iceberg che a luglio si è staccato dall’Antartide ha cominciato a prendere il largo. A Dubrovnik, in Croazia, è tornato il sole dopo alcuni grossi temporali che avevano fatto somigliare a Venezia con l’acqua alta la piazza centrale della città, solitamente affollata di turisti e impallinati di Game of Thrones.

Ora nel dettaglio il tempo di domani, partendo dal sud: il cielo sarà molto nuvoloso quasi dappertutto, tranne lungo le coste della Campania e lungo quella tirrenica della Basilicata. È previsto qualche piccolo temporale isolato, in particolare lungo le coste ioniche di Calabria e Puglia. Verso sera dovrebbe tornare il sereno, almeno nel nord del sud. Nelle regioni settentrionali invece il cielo sarà «velato»: davvero nuvoloso solo a ridosso di Alpi e Prealpi. Niente pioggia insomma. Pioverà un po’ invece lungo la costa di Marche e Abruzzo; nel resto delle regioni centrali e in Sardegna ci sarà il sole al mattino, poi anche lì «velature».

La mappa arriva dal sito dell’Aeronautica militare, quello che dovete visitare se volete previsioni affidabili e stare alla larga da allarmismi inutili. Se volete consultare le temperature previste, l’umidità e i venti potete cliccare sulla freccia a destra verso il basso.

(Informazioni elaborate dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare e pubblicate sul sito www.meteoam.it)