(FABRICE COFFRINI/AFP/Getty Images)
  • Sport
  • mercoledì 23 Agosto 2017

Sorteggio dei gironi di Champions League, le cose da sapere

È in programma domani e la composizione delle fasce non è ancora definitiva, una cosa però è certa: saranno gironi molto tosti

(FABRICE COFFRINI/AFP/Getty Images)

Il sorteggio della fase a gironi della Champions League 2017/2018 si terrà domani sera alle 18 e stabilirà la composizione degli otto gironi del torneo per club più importante d’Europa. Per la prima volta dalla stagione 2013/2014 il campionato italiano sarà rappresentato da tre squadre, cioè tutte quelle che potevano qualificarsi. Juventus e Roma hanno ottenuto l’accesso diretto ai gironi dopo aver concluso l’ultima Serie A al primo e al secondo posto; il Napoli, terzo classificato, è dovuto passare per gli spareggi, dove è riuscito a eliminare il Nizza con un risultato complessivo di 4-0 dopo due brillanti vittorie.

Come funzionano le fasce della Champions League

Le fasce della Champions League sono determinate dal punteggio che la UEFA assegna ad ogni squadra (le squadre col punteggio più alto sono nelle fasce più alte) e sono usate per stabilire la composizioni dei gironi: ognuno sarà infatti composto da quattro squadre, una per ogni fascia, che saranno estratte durante il sorteggio di domani. La prima fascia, però, è determinata con un sistema diverso: ne fanno parte le detentrici dei titoli nazionali dei primi otto campionato europei con il coefficiente UEFA più elevato. Ci sono quindi sia il Real Madrid, vincitore della Liga spagnola, che lo Spartak Mosca, campione di Russia, ben più debole. In prima fascia è stata inserita automaticamente anche la Juventus, in quanto ultima vincitrice della Serie A. Inoltre, questo sistema fa sì che nella seconda fascia si trovino insieme Barcellona, Atletico Madrid, PSG, Manchester United (in quanto vincitore dell’ultima Europa League) e Manchester City. Roma e Napoli, che hanno un coefficiente più basso, non sono in seconda fascia ma in terza e c’è quindi il rischio che si ritrovino in gironi molto difficili.

Prima fascia
Real Madrid (Spagna) (coefficiente 176,999)
Bayern Monaco (Germania) (154,899)
Juventus (Italia) (140,666)
Benfica (Portogallo) (111,866)
Chelsea (Inghilterra) (106,192)
Shakhtar Donetsk (Ucraina) (87,526)
Monaco (Francia) (62,333)
Spartak Mosca (Russia) (18,606)

Seconda fascia
Barcellona (Spagna) (151,999)
Atlético Madrid (Spagna) (142,999)
Paris Saint-Germain (Francia) (126,333)
Borussia Dortmund (Germania) (124,899)
Siviglia (Spagna) (112,999)
Manchester City (Inghilterra) (100,192)
Porto (Portogallo) (98,866)
Manchester United (Inghilterra) (95,192)

Terza fascia (provvisoria)
Napoli (Italia) (88,666)
Tottenham (Inghilterra) (77,192)
Basilea (Svizzera) (74,415)
Olympiacos (Grecia) (64,580)
Anderlecht (Belgio) (58,840)
Liverpool (Inghilterra) o Celtic (Scozia)
Roma (Italia) (53,666)
Beşiktaş (Turchia) (45,840)

Quarta fascia (provvisoria)
Celtic (Scozia) o Hoffenheim (Germania)
CSKA Mosca (Russia) o Young Boys (Svizzera)
Copenaghen (Danimarca) o Qarabag (Azerbaigian)
FCSB (Romania) o Sporting Lisbona (Portogallo)
Slavia Praga (Rep. Ceca) o APOEL Nicosia (Cipro)
Feyenoord (Olanda) (23,212)
Maribor (Slovenia) (21,125)
Lipsia (Germania) (15,899)

Stasera sono in programma gli ultimi cinque spareggi, i cui risultati finali andranno a definire con esattezza la composizione delle ultime due fasce. Le partite che mancano sono:

Slavia Praga (Rep. Ceca) – APOEL Nicosia (Cipro)
Copenaghen (Danimarca) – Qarabag (Azerbaigian)
FCSB (Romania) – Sporting Lisbona (Portogallo)
Liverpool (Inghilterra) – Hoffenheim (Germania)
CSKA Mosca (Russia) – Young Boys (Svizzera)

Nel peggiore dei casi, Roma e Napoli potrebbero ritrovarsi in un girone con Real Madrid, Manchester City e RB Lipsia. Anche la Juventus, tuttavia, rischia di finire in un girone molto difficile, nonostante sia in prima fascia: potrebbe per esempio essere sorteggiata con Paris Saint-Germain, Tottenham e Feyenoord. Potrebbe anche venirsi a creare un girone di livello ben più basso degli altri, con Spartak Mosca, Porto, Basilea e Maribor.