Uno scheletro di dodo a fianco di una ricostruzione dell'animale nel Museo Nazionale del Galles a Cardiff, il 4 marzo 1938 (Becker/Fox Photos/Getty Images)

Animali che non lo sono più

Fotografie e illustrazioni di specie animali che si sono estinte da quando esiste l'Homo sapiens: alcune non ci sono più da migliaia di anni, altre si trovavano in giro fino a vent'anni fa

Uno scheletro di dodo a fianco di una ricostruzione dell'animale nel Museo Nazionale del Galles a Cardiff, il 4 marzo 1938 (Becker/Fox Photos/Getty Images)

Gli scienziati stimano che più di trecento tipi di mammiferi, uccelli, rettili e anfibi si siano estinti dal 1500 a oggi. Se consideriamo anche le specie di insetti e altri animali, il numero è molto più alto: per i biologi evoluzionisti siamo nel mezzo di una estinzione di massa, la sesta dall’inizio della storia della Terra, provocata prevalentemente dalle attività umane, sia in modo diretto (per esempio attraverso la caccia e la pesca praticate in modo indiscriminato) sia indiretto, per i cambiamenti apportati agli ambienti naturali dall’agricoltura, dall’allevamento, dall’urbanizzazione e dall’industria. Il problema non è solo il cambiamento climatico: anche prima della rivoluzione industriale moltissimi animali – mammut compresi, probabilmente – si sono estinti a causa dell’uomo.

Fare un elenco completo delle specie estinte, anche solo da quando esiste l’Homo sapiens, cioè la specie a cui apparteniamo, è probabilmente impossibile. L’organizzazione che rileva quali specie si siano estinte nel tempo, oltre a segnalare quali sono a rischio di estinzione (il suo compito più importante in realtà), è l’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN) che ogni anno dal 1948 aggiorna la sua lista rossa sullo stato di prosperità di numerose specie animali. Ogni anno la lista rossa dello IUCN viene ampliata, ma è incompleta: ci sono molti animali per cui non esistono sufficienti dati a disposizione, ad esempio perché si sono estinti molto tempo fa o perché ci sono noti da pochi anni.

Tuttavia alcuni animali estinti sono più famosi di altri, oppure sono stati studiati molto dagli scienziati per il modo in cui sono scomparsi o come possibili candidati per la de-estinzione, una specie di creazione artificiale di specie estinte grazie all’ingegneria genetica o a procedure di selezione naturale dette di “breeding back”. Abbiamo messo insieme un elenco di specie estinte – alcune molto famose, altre meno, alcune estinte da migliaia di anni come i mammut, altre da nemmeno venti – per dare un’idea di tutte le varie ragioni per cui una specie può scomparire e capire come si potrebbe evitare che altre subiscano la stessa sorte.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.