Fotocamere e telecamere all'aeroporto di Ciampino, Roma, per riprendere l'arrivo dell'aereo su cui è stata trasportata la salma di Fabrizia Di Lorenzo (ANSA/GIUSEPPE LAMI)
  • Italia
  • sabato 24 Dicembre 2016

Il corpo di Fabrizia Di Lorenzo è stato riportato in Italia

All'aeroporto di Ciampino è arrivato l'aereo di stato con la ragazza uccisa nell'attentato di Berlino; ad accogliere i parenti c'era il presidente Mattarella

Fotocamere e telecamere all'aeroporto di Ciampino, Roma, per riprendere l'arrivo dell'aereo su cui è stata trasportata la salma di Fabrizia Di Lorenzo (ANSA/GIUSEPPE LAMI)

Sabato mattina la salma di Fabrizia Di Lorenzo, la ragazza abruzzese uccisa nell’attacco terroristico di Berlino, è stata trasportata in Italia a bordo di un Airbus 319 della Flotta di Stato. L’aeroplano è atterrato alle 11:25 all’aeroporto militare di Ciampino, vicino a Roma, dove erano presenti il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, il presidente dell’Abruzzo, Luciano d’Alfonso, e il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini.

Mattarella ha abbracciato a lungo la madre di Fabrizia Di Lorenzo, Giovanna, e ha avuto un breve colloquio anche con il padre, Gaetano, e il fratello Gerardo. I familiari più stretti avevano raggiunto Berlino per il riconoscimento del corpo di Di Lorenzo e sono tornati con il volo organizzato oggi. Lunedì prossimo a Sulmona si terrà il funerale di Fabrizia Di Lorenzo, alle 11 nella cattedrale di San Panfilo.