Un'immagine di Per mare, scritto da Riccardo Bozzi e illustrato da Emiliano Ponzi
  • Cultura
  • martedì 29 novembre 2016

Il mare disegnato da Emiliano Ponzi

In un albo illustrato che racconta la storia di una nave senza nome con un equipaggio senza capitano, scritta da Riccardo Bozzi

Un'immagine di Per mare, scritto da Riccardo Bozzi e illustrato da Emiliano Ponzi

Per mare è un albo illustrato pubblicato dalla casa editrice Lapis edizioni, scritto da Riccardo Bozzi e illustrato da Emiliano Ponzi (tra le tante cose, blogger del Post). Il libro racconta le avventure di una nave senza nome e del suo equipaggio senza capitano (di entrambe le cose gli uomini della nave vanno molto fieri). Il tesoro c’è, ma forse non è così importante trovarlo.

Per mare si può leggere dai sei anni in su, ed un libro dove, dice Bozzi,

«Non succede niente e al tempo stesso succede tutto. Ci sono i mostri e le tempeste, la bonaccia e la routine. Però è anche un libro dell’orrore, nel senso che prova a esorcizzare l’orrore di ciò che non si conosce e forse non si è voluto – la vita, ovviamente. Usando una delle metafore più antiche e persistenti, quella della navigazione, che dai tempi della bibbia e di Omero ci ha accompagnato fino a oggi dove assume una nuova e tragica attualità con le disperate traversate dei migranti.»

Riccardo Bozzi è un giornalista del Corriere della Sera e autore di Il mondo è tuo, illustrato da Olimpia Zagnoli e pubblicato da Terre di Mezzo, e di Caro autore: come rifiutare un capolavoro, illustrato da Giancarlo Ascari e Pia Valentinis, edito da Bompiani.
Emiliano Ponzi è un importante illustratore italiano: collabora con il New Yorker, il New York Times, Le Monde, Repubblica, ha disegnato copertine per la casa editrice Penguin e pubblicità per Armani e Lavazza. È tra gli artisti rappresentati in Cover Revolution, un volume di Corraini dedicato ai più innovativi e rilevanti disegnatori italiani di copertine di libri degli ultimi anni, mentre il suo libro precedente si intitola The journey of the penguin, sulla storia del pinguino simbolo di Penguin Books.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.