• Cultura
  • venerdì 25 novembre 2016

Le migliori infografiche del National Geographic

Un libro pubblicato da Taschen ne raccoglie centinaia, dalla fondazione della rivista nel 1888 a oggi

Un'infografica contenuta nell'antologia National Geographic Infographics

Il 29 novembre uscirà in Italia per la casa editrice Taschen un’antologia del National Geographic che raccoglie in 480 pagine le migliori infografiche pubblicate dalla rivista, dalla sua fondazione nel 1888, quando la National Geographic Society venne fondata come una sorta di elegante club di avventurieri, fino a oggi. I grafici sono raccolti in sette sezioni: Storia, Il pianeta, Esseri umani, Mondo animale, Mondo vegetale, Scienza e tecnologia, Spazio. Al suo interno sono presenti anche quattro pagine apribili che riproducono quelle solitamente presenti nella rivista.

Un saggio dell’illustratore e graphic designer Nigel Holmes fa da prefazione all’antologia e ripercorre l’evoluzione del National Geographic negli anni, sottolineando l’approccio innovativo che la rivista ebbe da subito nel rappresentare il mondo in modo approfondito ed esteticamente curato. Tra le immagini più interessanti ci sono quelle sull’anatomia umana e animale, come le infografiche sul funzionamento delle protesi di ultima generazione e quelle sull’apparato anatomico che permette al ghepardo di essere così veloce.
L’antologia è stata curata da Julius Wiedemann, art editor per diverse riviste di design e digital media a Tokyo.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.