• Cultura
  • domenica 13 novembre 2016

“Il racconto del reale”, la nuova serie di documentari di Sky Atlantic

È composta da 18 documentari che andranno in onda la domenica in seconda serata: si inizia stasera con "L'ultimo stadio", sugli scontri fra ultras di Napoli e Roma il 3 maggio 2014

(Ansa)

Il racconto del reale è una nuova serie di 18 documentari che saranno trasmessi da questa sera su Sky Atlantic, il canale di Sky dedicato alle serie tv. Il primo documentario di Il racconto del reale sarà trasmesso questa sera alle 23.15: si intitola L’ultimo stadio e racconta la finale di Coppa Italia giocata tra Fiorentina e Napoli il 3 maggio 2014 a Roma, quella di cui si parlò molto per via della morte di Ciro Esposito, che venne ferito all’addome in circostanze non ancora del tutto chiarite durante gli scontri tra ultras del Napoli e della RomaL’ultimo stadio dura 47 minuti ed ha la particolarità di essere senza commento o narrazione: ci sono solo le immagini e i suoni registrati in presa diretta.

I successivi documentari di Il racconto del reale si occuperanno invece di temi diversi: le elezioni americane, la chirurgia estetica, la vita di chi è in carcere con una condanna all’ergastolo, il viaggio dei migranti che cercano di arrivare in Europa. I documentari di Il racconto del reale saranno trasmessi ogni domenica sera in seconda serata, e successivamente saranno disponibili su Sky On Demand. Sono produzioni diverse, di diversi registi: messe insieme da Sky Atlantic perché ritenuti capaci di «raccontare l’attualità con un linguaggio contemporaneo e senza filtri», paragonabile per certi versi a quello delle serie tv.

Alcuni dei prossimi documentari della serie: Disunited States of America, Selfie-Surgery – Vorrei essere il mio avatar, Com’è profondo il mare (sui migranti), Spes contra Spem – Liberi dentro (sulla vita in carcere); Papa Francesco: come dio comanda; Follow the paintings (sull’arte), Ignoto 1 (sul delitto di Yara Gambirasio e sulle successive indagini); La fabbrica fantasma (sul mondo della contraffazione), Baraccopolis e Marathon: the patriots day bombing, un documentario HBO sull’attentato durante la maratona di Boston del 2013.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.