Madre e figlia, sostenitrici di Hillary Clinton, seguono i risultati elettorali Lynchburg, Virginia, 8 novembre 2016 (Lathan Goumas/News & Daily Advance via AP)

Foto di due notti molto diverse

Le facce felici e grintose dei vincitori e quelle umidicce degli sconfitti, fotografate in giro per gli Stati Uniti

Madre e figlia, sostenitrici di Hillary Clinton, seguono i risultati elettorali Lynchburg, Virginia, 8 novembre 2016 (Lathan Goumas/News & Daily Advance via AP)

Come accade sempre in queste occasioni, dal punto di vista fotografico una delle parti più raccontate delle elezioni statunitensi – che sono finite con la vittoria di Donald Trump, futuro presidente degli Stati Uniti – è stata l’attesa di questo risultato da parte degli elettori. È un momento generalmente molto intenso, quest’anno più del solito, se consideriamo che Trump ha ribaltato tutti i pronostici vincendo in molti stati considerati in bilico prima del voto e in importanti stati in cui secondo tutte le previsioni aveva poche probabilità di farlo. In questi momenti di tensione possiamo dividere le persone fotografate in tre diverse categorie: ci sono le facce preoccupate dell’attesa, quelle grintose della vittoria e quelle umidicce della sconfitta, insieme a tanti, tantissimi, abbracci.