Parigi, foto di Le Parisien
  • Mondo
  • sabato 17 Settembre 2016

La grossa operazione di polizia a Parigi

È avvenuta intorno alle 16 in centro, c'è stata molta agitazione per un presunto "attentato" segnalato dall'app anti-terrorismo del governo: la polizia dice che era un falso allarme

Parigi, foto di Le Parisien

Oggi pomeriggio a Parigi c’è stata una grossa operazione di polizia nel primo arrondissement, il quartiere centrale della città. La polizia e il ministero degli Interni francesi hanno detto che l’operazione si è conclusa senza conseguenze e spiegato che è stato un “falso allarme”. Sui social network e sui giornali francesi e internazionali c’è stata comunque molta agitazione perché intorno alle 16 l’app anti-terrorismo del governo francese ha pubblicato un messaggio parlando di un attentato a una chiesa. Diversi giornali italiani hanno anche parlato della presa di alcuni ostaggi: la notizia non era comparsa in nessuno dei principali giornali francesi.

Alle 16.23 l’account Twitter della Prefettura di Parigi ha pubblicato un tweet che segnalava un’operazione di polizia nel primo arrondissement – confermando implicitamente che stava succedendo qualcosa – e aveva detto di evitare la zona. Le Monde ha aperto un liveblog, scrivendo che in zona c’erano elicotteri, soldati e polizia. Ma già alle 16.48 lo stesso account Twitter della Prefettura ha annunciato che l’operazione si era conclusa.

La chiesa segnalata dall’app del governo era quella di Saint Leu Saint Gilles, proprio in Rue Saint-Denis. In un comunicato stampa, anche il ministero degli Interni francese ha confermato che la polizia è intervenuta in una chiesa di Rue Saint-Denis, senza però fornire ulteriori dettagli di cosa sia successo. Poi il portavoce del ministero degli Interni Pierre-Henriy Brandet ha detto, in un’intervista al canale televisivo iTele, che l’operazione è iniziata alle 15.39 quando è stata fatta una telefonata al 17, il numero per le emergenze della polizia: nella telefonata qualcuno parlava di una possibile presa d’ostaggi all’interno della chiesa di Saint Leu. La polizia è intervenuta facendo evacuare parte delle persone che si trovavano nelle vicinanze e facendo uscire dalla chiesa il prete e le persone all’interno; successivamente è entrata nell’edificio e ha scoperto che si trattava di un falso allarme.