(Stu Forster/Getty Images)
  • Sport
  • venerdì 1 Luglio 2016

Galles-Belgio, stasera

È il secondo quarto di finale di Euro 2016 e inizia alle 21: è soprattutto Bale-contro-Hazard, ma non solo

(Stu Forster/Getty Images)

Galles-Belgio è il secondo quarto di finale di Euro 2016: si giocherà alle 21 allo Stade Pierre Mauroy di Lille, nel nord-est della Francia, vicinissimo al confine con il Belgio, che gioca quindi quasi in casa. Il Galles è, insieme all’Islanda, la squadra che in pochi si sarebbero aspettati di trovare ai quarti di finale degli Europei. Il Belgio è dove dovrebbe essere: era tra le favorite del torneo e dopo un inizio piuttosto brutto (è anche merito nostro) le cose gli sono andate meglio, soprattutto perché Eden Hazard – il suo giocatore più forte, che ha 25 anni e gioca nel Chelsea – si è messo a giocare bene. Galles e Belgio sono nella parte sinistra del tabellone, quella con le squadre considerate più deboli: chi vincerà giocherà la semifinale contro il Portogallo, che ieri ha battuto la Polonia ai rigori.

Il Galles fin qui

Il Galles è alla sua prima partecipazione agli Europei e alla sua seconda partecipazione a un torneo internazionale: giocò i Mondiali del 1958, uscendo ai quarti di finale contro il Brasile di Pelé, che poi vinse. Se la Nazionale gallese dovesse battere il Belgio otterrebbe quindi il migliore risultato della sua storia. Il Belgio è favorito ma il Galles arriva al quarto di finale con tutte le cose a posto: ha vinto il gruppo B arrivando davanti a Inghilterra, Slovacchia e Russia e giocando un calcio efficace e a volte pure bello da vedere. In più ha Gareth Bale – uno dei migliori calciatori al mondo – e Aaron Ramsey, centrocampista di 25 anni dell’Arsenal, molto bravo ad attaccare e con una buona visione di gioco: è quello che di solito fa partire le azioni più interessanti. Sia Ramsey che Bale sono molto in forma e hanno fin qui giocato un ottimo torneo. Bale ha anche segnato tre gol ed è l’attuale capocannoniere di Euro 2016, insieme al francese Antoine Griezmann e allo spagnolo Alvaro Morata.

Finora il Galles ha giocato molto bene quando poteva aspettare gli avversari nella propria metà campo e ripartire in contropiede sfruttando la precisione di Ramsey nei passaggi e la velocità e l’efficacia al tiro di Bale. Il Galles è soprattutto Bale-e-Ramsey ma è anche altro: è una squadra compatta e, direbbe qualcuno, operaia: corre, soffre, aspetta e quando può prova a andare a fare gol. La partita in cui il Galles ha giocato peggio è stato l’ottavo di finale che ha vinto 1-0 contro l’Irlanda del Nord. In quella partita l’Irlanda del Nord ha “fatto il Galles”: si è difesa e ha provato a ripartire in contropiede. Il Galles ha quindi fatto fatica perché doveva tenere la palla e provare a trovare spazi in una difesa chiusa e schierata. Il Belgio è invece una squadra che tende ad attaccare e avere il possesso palla per la maggior parte del tempo: sembrerebbe la partita ideale per il Galles. Il Galles ha battuto l’Irlanda del Nord grazie a un autogol e in tutta la partita ha fatto un solo tiro nello specchio della porta. Tira poco, ma difende bene: in tutto Euro 2016 è stato in svantaggio solo per due minuti e 31 secondi, nel finale della partita persa contro l’Inghilterra.

Gli Europei del Belgio 

Il Belgio ha iniziato gli Europei molto male: ha perso 2-0 contro l’Italia e non è riuscito a fare granché, giusto un paio di azioni in contropiede. Dopo la sconfitta contro l’Italia però il Belgio ha segnato otto gol e ne ha presi zero: ha vinto 3-0 contro l’Irlanda e 1-0 contro la Svezia, si è qualificato agli ottavi di finale è lì ha vinto 4-0 contro l’Ungheria, una squadra più debole che fino a quel momento però aveva fatto bene. La nazionale belga di Euro 2016 è una delle più forti di sempre: grazie al fatto che si trova nella parte sinistra del tabellone può puntare alla finale senza dover affrontare nessuna squadra davvero forte (sarebbe considerata favorita anche contro il Portogallo, che fin qui non ha ancora vinto una partita nei 90 minuti regolamentari).

Nella partita contro l’Ungheria si è visto, almeno in attacco, il Belgio che tutti si aspettavano di vedere già contro l’Italia: tanti passaggi, buoni movimenti dei trequartisti e tantissimi dribbling di Hazard, che quando è in giornata è uno dei giocatori più bravi nel superare gli avversari con la palla al piede. Il problema è che non sempre è in giornata e quando capita combina molto poco. Contro l’Ungheria invece ha fatto di tutto: tiri, dribbling e assist. Hazard è in testa alla classifica degli assist fatti finora a Euro 2016: è l’unico ad averne fatti già tre. Nelle ultime partite ha iniziato a giocare meglio anche Kevin De Bruyne: gioca nel Manchester City e, come Hazard, è un centrocampista offensivo di 25 anni. A differenza del Galles, però, il Belgio non è una squadra discreta con due ottimi giocatori: in porta ha Thibaut Courtois, uno dei migliori portieri al mondo; a centrocampo ha Radja Nainggolan, che corre tantissimo, pressa, tira e fa iniziare molte azioni; in attacco ha Romelu Lukakupotente centravanti di 23 anni.

Probabili formazioni

Galles: Hennessey, Gunter, Taylor, Davies, Chester, Williams, Allen, Ledley, Bale, Ramsey, Robson-Kanu.
Belgio: Courtois, Meunier, Alderweireld, Denayer, Jordan Lukaku, Witsel, Nainggolan, Mertens, De Bruyne, Hazard, Lukaku.

Dove vedere la partita

Galles-Belgio sarà trasmessa dalla Rai su Raiuno e su Rai 4 (con commento della Gialappa’s Band) o in streaming sul sito Rai.tv e tramite l’applicazione per smartphone e tablet della Rai. Sky invece la trasmetterà su Sky Sport 1, su Sky Sport Mix (il canale 106 di Sky) e in streaming su SkyGo.