Antonio Conte nel campo di di Tolosa (Claudio Villa/Getty Images)
  • Sport
  • venerdì 17 Giugno 2016

Italia-Svezia: la guida alla partita

Ci arriviamo dopo la convincente e inaspettata vittoria contro il Belgio, ma quella di oggi sarà un'altra storia

Antonio Conte nel campo di di Tolosa (Claudio Villa/Getty Images)

Oggi alle 15 l’Italia giocherà contro la Svezia la sua seconda partita degli Europei di calcio. La nazionale italiana, che ha iniziato gli Europei con pochissime aspettative, arriva alla partita di oggi da favorita, dopo aver battuto in modo convincente il Belgio, una delle squadre più forti del mondo e una delle favorite alla vittoria finale del torneo. Nonostante questo, e nonostante la Svezia non abbia proprio brillato nella sua prima partita – pareggiata 1 a 1 contro l’Irlanda grazie a un autogol – la partita di oggi sarà un’altra storia: la Svezia è una squadra molto diversa dal Belgio, meno tecnica ma più forte fisicamente.

Quella contro il Belgio è stata una vittoria meritata: l’Italia ha giocato bene e meglio degli avversari per tutta la prima ora di gioco, è stata molto solida in difesa e organizzata in attacco. Poi, dopo essere andata in vantaggio, ha pensato soprattutto a difendersi mentre il Belgio cercava disordinatamente di pareggiare. L’Italia ha avuto anche più occasioni di segnare rispetto al Belgio, in particolare con due colpi di testa di Graziano Pellè: il primo uscito di poco e il secondo parato da Courtois. Con il Belgio il commissario tecnico Antonio Conte ha impostato il gioco dell’Italia sulla difesa e sugli esterni: in campo i giocatori italiani si sono mossi sempre in maniera molto compatta, spostandosi da un lato all’altro del campo seguendo il portatore di palla belga. In questo modo il Belgio ha faticato moltissimo a organizzarsi in mezzo al campo, dove disponeva di giocatori più forti rispetto all’Italia.

Com’è questa Svezia
La Svezia è una squadra completamente diversa dal Belgio. Ha pareggiato contro l’Irlanda al suo esordio a questi Europei anche se avrebbe meritato la sconfitta, per quello che si è visto in campo: per i primi cinquanta minuti gli svedesi sono stati quasi sempre dietro la loro metà campo, e l’Irlanda ha avuto più occasioni per segnare. Il pareggio della Svezia è arrivato nel secondo tempo grazie a un autogol di un difensore irlandese, che ha deviato nella propria porta un cross corto di Zlatan Ibrahimovic. Proprio Ibrahimovic, il giocatore più forte della Svezia, nel primo tempo non è mai stato pericoloso e solo negli ultimi trenta minuti ha avuto qualche buona occasione per fare gol.

Rispetto all’Italia la Svezia ha una squadra sulla carta inferiore, con giocatori meno esperti e un allenatore che ha lavorato solo in Scandinavia e che finora non ha mai fatto giocare molto bene le sue squadre. In più dell’Italia, la Svezia ha Zlatan Ibrahimovic: un giocatore in grado di risolvere una partita da solo. Contro l’Irlanda però è stato spesso isolato dai compagni e si è reso pericoloso solo quando i difensori avversari hanno iniziato ad allentare la marcatura su di lui, nel finale di partita. La Svezia tuttavia è una squadra molto forte fisicamente, con una statura media fra le più alte del torneo e con tanti giocatori che basano il proprio gioco sulla predominanza fisica, cosa che l’Italia potrebbe soffrire.

Questa sera l’Italia dovrebbe giocare con lo stesso identico modulo utilizzato contro il Belgio ma con Florenzi al posto di Darmian. Anche la Svezia dovrebbe giocare come nella partita contro l’Irlanda, con un solo cambio in attacco: non più Berg ma John Guidetti, 24enne attaccante del Celta Vigo, che dopo essere entrato nella partita contro l’Irlanda ha mostrato buone cose e una discreta intesa con Ibrahimovic.

Probabili formazioni

Italia (3-5-2) Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Candreva, Parolo, De Rossi, Giaccherini, Florenzi; Eder, Pellè
Svezia (4-4-2) Isaksson; Lindelof, Johansson, Granqvist, Olsson; Larsson, Kallstrom, Ekdal, Forsberg; Guidetti, Ibrahimovic

Dove vedere la partita in streaming e in tv

Italia-Svezia sarà trasmessa da Sky sui canali Sky Sport 1 e Sky Sport Mix o in streaming sulla piattaforma SkyGo. Anche la Rai trasmetterà la partita, su Raiuno e su Rai 4 (con la telecronaca della Gialappa’s Band) o in streaming sul sito Rai.tv.