(AP Photo/Victor R. Caivano)
  • Sport
  • domenica 3 Aprile 2016

MotoGP dell’Argentina: primo Marquez, secondo Rossi

E c'è stata una caduta nelle ultime curve di Iannone e Dovizioso: Lorenzo invece è caduto dopo pochi giri

(AP Photo/Victor R. Caivano)

Aggiornamento: Marc Marquez, pilota spagnolo della Honda, ha vinto il Gran Premio di MotoGP del’Argentina. Valentino Rossi, della Yamaha, è arrivato secondo: era in quarta posizione fino a poche curve dalla fine, ma poi Andrea Iannone della Ducati, che in quel momento era terzo, ha tentato un sorpasso azzardato sul suo compagno di squadra Andrea Dovizioso che era secondo (qui il video) e sono caduti entrambi: Rossi ha potuto superarli e concludere la gara in seconda posizione. Il pilota della Yamaha Jorge Lorenzo si è ritirato dopo una caduta al quinto giro.

L’ordine completo di arrivo

1) Marquez M. (Honda)
2) Rossi V. (Yamaha)
3) Pedrosa D. (Honda)
4) Laverty E. (Ducati)
5) Barbera H. (Ducati)
6) Espargaro P. (Yamaha)
7) Bradl S. (Aprilia)
8) Smith B. (Yamaha)
9) Rabat E. (Honda)
10) Bautista A. (Aprilia)
11) Espargaro A. (Suzuki)
12) Pirro M. (Ducati)
13) Dovizioso A. (Ducati)

Ritirati:
Iannone (Ducati)
Crutchlow C. (Honda)
Vinales M. (Suzuki)
Redding S. (Ducati)
Baz L. (Ducati)
Lorenzo J. (Yamaha)
Miller J. (Honda)
Hernandez Y. (Ducati)

 

***

Il Gran Premio di MotoGP dell’Argentina si corre stasera alle 21 e sarà trasmesso in diretta su SkySport MotoGP e in differita su TV 8, da mezzanotte. È il secondo Gran Premio del Motomondiale 2016: il primo si era corso il 20 marzo in Qatar, sul circuito di Losail. In pole position partirà lo spagnolo Marc Marquez, che guida una Honda. Dietro di lui ci saranno Valentino Rossi e lo spagnolo Jorge Lorenzo, due piloti Yamaha.

Com’era andata in Qatar

Il primo Gran Premio di MotoGP della stagione è stato vinto Jorge Lorenzo, che è anche campione in carica del Motomondiale. Dietro di lui sono arrivati il pilota italiano della Ducati Andrea Dovizioso e Marquez; Valentino Rossi è arrivato quarto. La gara in Qatar è stata piuttosto combattuta: sono partite molto bene le Ducati di Dovizioso e Andrea Iannone. Lorenzo, che era partito in pole position, ha dovuto recuperare la prima posizione durante la gara. Iannone è caduto durante il sesto giro, mentre era in prima posizione, e al nono giro Lorenzo ha rimontato e superato Dovizioso, rimanendo poi in testa fino al termine della gara. Marquez e Dovizioso si sono contesi a lungo il secondo posto: la loro gara è stata decisa all’ultimo giro e grazie alla maggiore velocità della Ducati in rettilineo. Rossi, partito quinto, è arrivato al traguardo con un distacco minimo rispetto a Dovizioso e Marquez, ma non è mai riuscito a competere per le prime tre posizioni e si è limitato a controllare il quarto posto. L’ordine d’arrivo in Qatar, e i distacchi:

1 Jorge LORENZO SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 42’28.452
2 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati +2.019
3 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda +2.287
4 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha +2.387
5 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda +14.083

Le qualifiche ufficiali e la griglia di partenza

Nelle qualifiche di sabato sera Marquez ha fatto il giro più veloce – 1 minuto 39 secondi e 411 millesimi di secondo – anche se alla fine è caduto. Rossi, che da un po’ di gare non riusciva a fare delle buone qualifiche, ha girato 375 millesimi di secondo più lento di Marquez. Il giro più veloce di Lorenzo è invece stato di circa mezzo secondo più lento rispetto a quello di Marquez. Dietro a Marquez, Rossi e Lorenzo – i tre protagonisti del vivacissimo e controverso finale del Motomondiale 2015 – sono arrivati Pedrosa (spagnolo della Honda), Dovizioso, Iannone, Vinales, Barbera e Crutchlow.

Il Gran Premio d’Argentina del 2015

Nel 2015 in Argentina vinse Rossi, che riuscì ad arrivare davanti a Dovizioso e a Cruthclow, che correva per la Honda: Rossi vinse con più di cinque secondi di vantaggio sul secondo, dopo una gara molto combattuta con Marquez, caduto al 24esimo giro. Proprio in quella gara ci fu un contatto molto discusso tra Marquez e Rossi: secondo molti commentatori fu in quell’occasione che iniziarono i problemi tra i due.

Il circuito Termas de Río Hondo

«Non so come gli sia venuto in mente di fare una pista qui. È quello che abbiamo pensato un po’ tutti appena arrivati»: lo disse Rossi nel 2014, quando la MotoGP arrivò in Argentina. Il Gran Premio d’Argentina si corre sul circuito Termas de Río Hondo, che si trova a circa sei chilometri dalla città da cui prende il nome, nel nord del paese. Il circuito fu inaugurato ufficialmente nel maggio 2008, nel 2012 fu rinnovato e ampliato e nel 2014 ci arrivò la MotoGP. Termas de Río Hondo è una città di 30mila abitanti e si trova in un’area piuttosto difficile da raggiungere e non molto popolata. Prima che la pista di Termas de Río Hondo fosse pronta, il Motomondiale si correva a Buenos Aires. Il circuito del Gran Premio d’Argentina è lungo 4,8 chilometri e i piloti dovranno farne 25 giri, per un totale di poco più di 120 chilometri: le curve a sinistra sono 5, quelle a destra 9.

motogp

Come vedere il GP dell’Argentina in tv o in streaming

Il Gran Premio dell’Argentina si potrà seguire su Sky Sport HD e in streaming su Sky Go dalle 21. Sky Sport trasmetterà in diretta tutti i 18 Gran Premi di MotoGP del 2016 e così come è successo l’anno scorso, alcuni Gran Premi saranno trasmessi anche in chiaro: nel 2015 erano su Cielo, da quest’anno saranno su TV8. TV8 trasmetterà in diretta solo alcuni Gran Premi (quello dell’Argentina non è tra questi). Il GP dell’Argentina si potrà comunque vedere in differita dalla mezzanotte, su TV8.