(Piero Cruciatti / LaPresse)
  • mini
  • lunedì 28 Dicembre 2015

Chi può circolare durante il blocco del traffico a Roma e Milano

A Milano chi è diretto all'aeroporto, mentre a Roma può spostarsi in auto chi sta traslocando: tutte le esenzioni previste

(Piero Cruciatti / LaPresse)

Ancora per oggi e domani a Roma, Milano e in alcune città lombarde è previsto un blocco del traffico, deciso perché negli ultimi giorni è stato superato il livello di inquinamento atmosferico previsto dalla legge. A Milano da lunedì 28 a mercoledì 30 ci sarà un blocco totale del traffico in tutto il territorio comunale dalle 10 alle 16 di ciascuna giornata. Per quanto riguarda la circolazione a Roma, invece, sarà regolata dal sistema delle targhe alterne lunedì 28 e martedì 29 dalle 7.30 alle 12.30 e poi di nuovo dalle 16.30 fino alle 20.30. Lunedì non potranno circolare le auto con targhe dispari, martedì quelli con targhe pari. In entrambi i casi però i comuni hanno previste moltissime eccezioni al blocco: nell’ordinanza emanata dal Comune di Milano ne sono previste ben 30, mentre sul sito del Comune di Roma ne sono state rese note 33.

In entrambe le città sono in vigore le esenzioni più comuni, per esempio quelle sui mezzi pubblici, i veicoli appartenenti alle autorità o a persone che devono svolgere lavori di pubblica utilità e i taxi. Sia a Milano sia a Roma poi potrà spostarsi in auto anche chi utilizza i servizi di car sharing – Enjoy, Car2go, etc – o veicoli elettrici o ibridi; le persone che devono ricevere terapie mediche “indispensabili” o procurarsi urgentemente delle medicine, oppure ancora i tecnici che si occupano di interventi di manutenzione urgente. Sia a Roma che a Milano sono anche esentate dal blocco le persone che stanno compiendo un trasloco (sebbene a Milano devono avere già ricevuto in precedenza un’autorizzazione dalla polizia municipale). Abbiamo invece raggruppato le esenzioni che valgono in una sola città, e che possono riguardare casi molto comuni.

A Milano è esentato dal blocco del traffico:

 Chi è diretto o arriva da un aeroporto o una stazione ferroviaria, oppure sta andando o ha appena lasciato una “struttura ricettiva” (cioè un albergo o simili): in entrambi i casi deve dimostrarlo esibendo un biglietto o “apposita documentazione”

Chi va a donare il sangue, se lo può provare

I volontari che prestano servizio in “strutture ospedaliere e in altri ricoveri assimilati”, purché abbiamo un attestato scritto del presidente dell’associazione che specifichi orario e luogo del servizio

I partecipanti a una cerimonia funebre, che però devono esibire un invito o “le attestazioni rilasciate dai ministri officianti”. I partecipanti ai matrimoni invece non sono esentati dal blocco

A Roma è esentato dal blocco del traffico

Le persone che circolano con alcune categorie di veicoli, fra cui:

– Veicoli a trazione elettrica e ibridi; 2. veicoli alimentati a metano e a GPL
– Autoveicoli ad accensione comandata (benzina) EURO “6”
– Autoveicoli ad accensione spontanea (diesel) EURO “6”
– Ciclomotori a 2 ruote con motore 4 tempi EURO “2”
– Motocicli a 4 Tempi EURO “3”

Le persone che partecipano a matrimoni o funerali, “purché i conducenti siano in possesso di appositi inviti o attestazioni rilasciate dai ministri officianti”

Chi viaggia su veicoli per il trasporto collettivo privato, cioè fondamentalmente i pullman turistici

Chi è impegnato in una manifestazione sportiva di una federazione affiliata al CONI, e può dimostrarlo con una dichiarazione del presidente della propria società sportiva

Le persone che devono sostenere un esame di guida