(Richard Gere in"Franny")

Stasera cinema?

C'è il nuovo film di Richard Gere, il quarto su "Alvin and the Chipmunks" e uno su Masha e Orso (se avete figli, sapete cos'è)

(Richard Gere in"Franny")

Sotto il periodo di Natale i cinema di tutto il mondo fanno sempre incassi molto alti: le persone hanno più tempo da dedicare ai film e in generale poca voglia di fare altro. Le case cinematografiche fanno in modo di piazzare qualche film importante nei giorni di Natale: quindi li fanno uscire qualche giorno prima – normalmente almeno una settimana prima – in modo che siano nei cinema nei giorni dove si fanno incassi più alti. Questa settimana l’offerta è un po’ più limitata: ci sono Franny, un film drammatico con un molto apprezzato Richard Gere, e due cartoni animati proprio-per-bambini (e non cartoni animati anche-per-bambini come quelli Pixar): uno è Alvin Superstar – Nessuno ci può fermare, l’altro è Masha e Orso – Amici per sempre.

Franny
È un film drammatico di Andrew Renzi, regista di 31 anni al suo primo lungometraggio (finora ha diretto solo documentari). Il protagonista di Franny – il cui titolo originale è The Benefactor – è Richard Gere, che interpreta, per l’appunto, un milionario di nome Franny. Il personaggio di Gere non ha una famiglia e nemmeno un vero lavoro. Franny ha tanti soldi e altrettanti sensi di colpa: passa la vita a fare il filantropo, a cercare di occupare il suo tempo libero e a cercare di dimenticare le sue colpe nell’incidente che alcuni anni prima ha causato la morte di una coppia di suoi amici. L’evento scatenante del film è l’incontro tra Franny e Olivia, l’unica figlia dei suoi amici morti nell’incidente. Negli Stati Uniti il film uscirà a gennaio, in Italia è nei cinema dal 23 dicembre. Secondo la maggior parte dei critici tutto ciò che di buono c’è nel film arriva dall’interpretazione di Gere; la sceneggiatura e la regia sono descritte come piuttosto deboli e comunque mai sorprendenti.

– Prima o dopo il film: Renzi (il regista) ha spiegato che il personaggio interpretato da Gere è ispirato a John E. DuPont, il miliardario che in Foxcatcher è interpretato da Steve Carell.

Alvin Superstar – Nessuno ci può fermare
È un film d’animazione diretto da Walt Becker, il regista di Svalvolati on the road e Maial College. È uscito il 23 dicembre: i protagonisti del film sono i tre scoiattoli striati Alvin, Simon e Theodore, protagonisti del cartone animato Alvin and the Chipmunks, da cui è già stato tratto il film del 2007 Alvin Superstar (e due sequel). I tre scoiattoli parlanti hanno un padre “adottivo” umano: la premessa del film è che lui stia per fidanzarsi e sposarsi e i tre “figli” devono fare un viaggio on the road negli Stati Uniti per evitare che lui si sposi (temendo che una volta sposato li possa abbandonare). I tre viaggiano con Miles, figlio della probabile futura moglie del padre degli scoiattoli: è lui ad aiutarli nel viaggio. È un film per bambini, ma forse c’è di meglio. Il voto medio del film su IMDB è 3,6, in linea con il suo Metascore – un voto dato aggregando diverse recensioni professionali – che è di 33 su 100.

– Prima o dopo il film: la cosa migliore pensando al film sono forse le recensioni. Austin Chronicle: «nel film ci sono sporadiche risate per chi ha meno di 10 anni, e assolutamente nulla per i poveri adulti che accompagnano chi ha meno di 10 anni»; The Wrap: «fallendo quasi del tutto nell’intento di divertire, il film può comunque servire per insegnare ai bambini a essere più saggi nella scelta di quali film guardare»; San Francisco Chronicle: «Uno scoiattolo in cattività vive in media 10 anni. Quindi, biologicamente, siamo vicini alla fine del franchise. Non è il tipo di aspettativa che un critico dovrebbe avere pensando a un film». È migliore la recensione di Hollywood Reporter: «Alla fine non è più chiassoso, fastidioso o noioso dei precedenti».

Masha e Orso – Amici per sempre
È un film russo d’animazione uscito il 23 dicembre e programmato in quasi 500 sale cinematografiche (più di quelle di FrannyAlvin Superstar – Nessuno ci può fermare). Anche in questo caso il film d’animazione è tratto da un omonimo cartone animato. Nel film e nel cartone Masha è una bambina bionda e Orso è un orso che vorrebbe stare tranquillo e finisce invece per subìre la costante voglia di Masha di giocare con lui. MyMovies spiega che i due vivono in un bosco che sta «all’opposto dell’idea fiabesca e tentatrice del luogo dei pericoli per eccellenza, circondati da un coniglio rubacarote, da due lupi infermieri affamati di salsicce e da qualche fidato amico che si presenta regolarmente per una visita speciale». Marianna Cappi scrive, sempre su MyMovies, che Masha e Orso – Amici per sempre è «un cartone pieno di invenzioni divertenti, tenera ironia e personaggi memorabili». Il film è prodotto da Warner Bros è, a ben vedere non è proprio un film: è un insieme di episodi in anteprima, fatti per promuovere la nuova stagione televisiva del cartone animato. Soprattutto per i bambini piccoli sembra essere comunque la migliore proposta della settimana, considerato quello che si dice dell’alternativa.

– Prima o dopo il film: La serie animata Masha e Orso è tra quelle trasmesse da Netlifx e alcuni suoi episodi hanno in passato avuto un grande successo su YouTube. Molti episodi del cartone hanno superato 100 milioni di visualizzazioni e l’episodio “Ricetta per un disastro” (il terzo della seconda stagione) è il quattordicesimo video più visto nella storia di YouTube: ha più di un miliardo di visualizzazioni (più di quelle di Wrecking Ball di Miley Cyrus o Hello di Adele, per intenderci).

Gli altri film al cinema:
Per quelli a cui questi pochi film non dovessero piacere o incuriosire, nei cinema continuano a essere in programmazione molti altri film: il nuovo thriller di Spielberg, con Tom Hanks protagonista e una sceneggiatura scritta dai fratelli Coen (Il ponte delle spie), la nuova commedia di Woody Allen, con Emma Stone e Joaquin Phoenix nel cast (Irrational Man), e poi, certo, Star Wars – Il risveglio della forza. Per chi alle avventure spaziali preferisce quelle navali, è ancora nei cinema Heart of the Sea – Le origini di Moby Dick. Per chi cerca un cartone animato senza orsi né scoiattoli, si fa ancora in tempo a vedere Il viaggio di Arlo, della Pixar.

– Star Wars – Il risveglio della forza: è costato circa 200 milioni di dollari e il sito Box Office Mojo ha stimato che già solo nella sua prima sera nei cinema di alcuni – non tutti – i paesi del mondo ne ha guadagnati 57 milioni. Il risveglio della forza farà di sicuro dei nuovi record di incassi: c’è solo da aspettare qualche giorno a vedere quali e quanti saranno. Incassi a parte, sta anche piacendo: il suo voto medio su IMDB (dove hanno già votato quasi 100mila utenti) è 8,9 e sta piacendo anche ai critici che ne hanno in generale apprezzato il modo in cui assomiglia, ricorda e si ricollega ai primi tre Star Wars usciti nei cinema.

– Il ponte delle spie: è il nuovo film di Steven Spielberg, scritto dai fratelli Coen e con Tom Hanks attore protagonista. A metterli insieme – Hanks, Spielberg e i Coen – si arriva a dieci Oscar vinti. Dieci è anche il numero delle nomination agli Oscar di Lincoln, il film storico-biografico del 2012, l’ultimo diretto da Spielberg prima di Il ponte delle spie, nei cinema italiani dal 16 dicembre. Il ponte delle spie è un thriller ambientato durante la Guerra fredda e ispirato agli eventi del “1960 U-2 incident”, quando i sovietici catturarono un pilota militare statunitense e iniziarono la trattativa per cercare di scambiare quel pilota con una spia russa che gli statunitensi avevano catturato alcuni anni prima. Negli Stati Uniti Il ponte delle spie è uscito a ottobre e se ne è parlato piuttosto bene: su IMDB il voto medio dato al film dagli spettatori è 7,9 su 10.

– Irrational Man: nel cast ci sono Joaquin Phoenix, Emma Stone, Parker Posey e Jamie Blackley. È una commedia e racconta la storia di un professore di filosofia universitario di mezza età in crisi esistenziale (Joaquin Phoenix) e di come inizia a uscirne grazie alla migliore delle sue studentesse (Emma Stone). Irrational Man è stato presentato fuori concorso all’ultimo Festival del cinema di Cannes (dove in genere non è piaciuto) e negli Stati Uniti (ai cui spettatori non è in genere piaciuto) è uscito durante l’estate. La maggior parte dei critici (a cui non è piaciuto) scrivono che Irrational Man è – così come la maggior parte dei recenti film di Allen – lontano dagli standard che il regista aveva raggiunto anni fa.

– Heart of the Sea – Le origini di Moby Dick: è il film “blockbuster” del momento: un regista famoso, Ron Howard, quello di Apollo 13, Rush e A Beautiful Mind , un buon cast – Chris Hemsworth, Benjamin Walker e Tom Holland – e una storia con molta avventura e non pochi effetti speciali. La storia è quella della baleniera Essex e del suo equipaggio guidato dal capitano George Pollard Jr. Il film è tratto dal romanzo Nel cuore dell’oceano, scritto nel 2000 da Nathaniel Philbrick, e racconta il lungo viaggio fatto dalla Essex a partire dal 1819: quel viaggio fu fonte d’ispirazione per il romanzo Moby Dick scritto nel 1851 da Herman Melville.

– Il viaggio di Arlo: è il secondo film Pixar del 2015, dopo Inside Out; il regista è Peter Schon, che nel 2009 ha diretto il corto d’animazione Parzialmente nuvolosoIl protagonista è Arlo, un apatosauro (un dinosauro realmente esistito). La premessa è che circa 65 milioni di anni fa la Terra non sia stata colpita da alcun meteorite e i dinosauri non si siano estinti. Nel mondo immaginato dal film, i dinosauri vivono sulla Terra insieme agli esseri umani: Arlo fa un viaggio con uno di loro, un bambino di nome Spot.