I ritratti di Man Ray

Fotografie scattate negli anni in cui viveva a Parigi ad amici, amanti e personaggi di spicco, tra cui anche Salvador Dalí, Hemingway e Le Corbusier

Man Ray è stato un pittore, fotografo e regista statunitense, tra i maggiori esponenti della corrente artistica nota come Dadaismo. Nato a Philadelphia nel 1890, dopo aver vissuto in una comunità di artisti nel New Jersey e aver cominciato la sua attività di fotografo a New York, nel 1921 si trasferì a Parigi, all’epoca centro del mondo artistico, invitato dall’amico Marcel Duchamp. A Parigi Man Ray iniziò a lavorare come fotografo professionista, realizzando tra le altre cose una serie di ritratti fotografici, intimi e al tempo stesso sperimentali, di amici, collaboratori, amanti ma soprattutto di artisti e personaggi di spicco dell’epoca: l’amico Marcel Duchamp ma anche André Breton, Salvador Dalí, Ernest Hemingway, Le Corbusier, Joan Miró, Ezra Pound e Lee Miller, fotografa e sua compagna dell’epoca. Il libro Man Ray, Portraits: Paris – Hollywood – Paris, raccoglie oltre 500 ritratti realizzati da Man Ray e catalogati dal Centre Georges Pompidou dopo la sua morte nel 1976.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.