• mini
  • lunedì 2 Novembre 2015

Dieci balene si sono arenate sulla spiaggia di Calais – video

Sei sono morte subito, una è stata salvata ma non è riuscita a prendere il largo: sono sopravvissute solo in tre

Verso le 7.30 di lunedì 2 novembre dieci balene di circa 4 metri di lunghezza media sono state trovate arenate sulla spiaggia di Calais, in Francia. Erano esemplari di globicefali – conosciuti con il nome comune di “balene pilota” – e appartengono alla famiglia dei Delphinidae, cetacei simili ai delfini, ma di colore nero e con un comportamento vicino a quello delle grandi balene. Sei balene sono state trovate morte, quattro (due maschi e due femmine) ancora vive. Circa tre ore dopo i vigili del fuoco grazie a un escavatore e a un serbatoio per idratarle sono riusciti a riportarle in mare, ma una di loro, un esemplare di circa tre metri, non ha preso il largo e non è sopravvissuta.

Jacky Karpouzopoulos, del centro di ricerca dei mammiferi marini Pelagis a La Rochelle, ha spiegato che si trattava di una famiglia e che l’ipotesi più probabile è che il maschio dominante sia morto in mare e che le altre balene lo abbiano accompagnato a riva.