• Mondo
  • venerdì 2 Ottobre 2015

Chi era l’attentatore di Roseburg

I media statunitensi dicono che era un ragazzo di 26 anni molto attivo online, dove aveva scritto più volte di altre stragi americane

Giovedì 1 ottobre un uomo ha ucciso nove persone nell’Università pubblica di Umpqua a Roseburg, in Oregon (Stati Uniti). Ci sono stati anche sette feriti, tre in modo grave, e l’assalitore secondo diverse fonti si sarebbe ucciso poco dopo la sparatoria (ma sulle circostanze della sua morte ci sono ancora dubbi). Le autorità per ora non hanno dato molte informazioni sull’autore dell’attacco, ma secondo i principali siti di notizie statunitensi l’uomo era Chris Harper-Mercer, di 26 anni, originario del Regno Unito e trasferitosi negli Stati Uniti quando era ancora molto giovane.

Secondo l’Huffington Post, tra il 2011 e il 2013 aveva vissuto con la madre a Torrance, in California, e si era diplomato presso una scuola specializzata nell’istruzione di adolescenti con problemi di apprendimento e relazionali. In seguito Mercer si era trasferito con la madre a Winchester, in Oregon: non era uno studente universitario, ma stava lavorando come assistente alla realizzazione di una recita nel college.

Il sito Mashable ha cercato di ricostruire altre informazioni su Mercer, scoprendo tra le altre cose che lo stesso aveva un account sul sito che usava per commentare le notizie. Fu utilizzato tra maggio e novembre del 2011 con un indirizzo di posta elettronica che conteneva le parole “croce di ferro”, in riferimento al riconoscimento militare utilizzato dal Regno di Prussia e successivamente nella Germania nazista. Grazie all’indirizzo email di Mercer, Mashable ha trovato altre sue tracce online, compresa la condivisione qualche giorno fa di un documentario sulla strage alla scuola di Sandy Hook del 2012 in cui morirono 28 persone compreso l’assalitore.

Su un forum Mercer aveva scritto inoltre diversi messaggi sulle sparatorie negli Stati Uniti, in cui notava come alcune persone “diventano note a tutte quando spargono un poco di sangue”. C’erano anche riferimenti alla recente sparatoria in Virginia, in cui un uomo ha ucciso in diretta televisiva una giornalista e il suo cameraman.

mercer01

Su MySpace c’è un profilo a nome Chris Harper-Mercer in cui sono visibili alcune fotografie dell’assalitore con un fucile e di altre persone armate. Nella stessa pagina – in cui si descrive “conservatore” e “Repubblicano” – ci sono anche riferimenti all’Irish Republican Army (IRA), ma non è chiaro se Mercer avesse qualche legame con organizzazioni paramilitari. Un altro profilo era stato aperto sul sito di incontri Spiritual Passions: diceva di non seguire una particolare religione, ma di essere comunque interessato alla spiritualità.

mercer02

Nelle ore dopo la sparatoria era anche circolata la notizia che l’assalitore avesse pubblicato su 4chan, un forum dove si condivide di tutto (spesso materiale al limite della legalità), un avviso in cui consigliava di “non andare a scuola se vi trovate nel nord-ovest”. La notizia è stata ripresa da numerosi giornali e sono in corso indagini, ma secondo le prime ricostruzioni si tratta di un’altra persona. Un giornalista di NBC, Tom Winter, ha scritto su Twitter di essersi messo in contatto con l’autore e ha confermato che non si tratta della stessa persona.

Per ora la polizia e le autorità federali non hanno diffuso informazioni sull’assalitore: le notizie raccolte dai vari profili online devono essere quindi prese con molta cautela. La maggior parte dei media statunitensi concorda comunque su nome, età e origini dell’assalitore, ma ci sono ancora molti elementi da chiarire.