Steven Gerrard sta per battere un calcio d'angolo durante una partita di FA Cup contro il Wimbledon, 5 gennaio 2015 (Michael Regan/Getty Images)
  • Sport
  • sabato 16 Maggio 2015

L’ultima partita di Steven Gerrard a Liverpool

Storia e foto di uno dei centrocampisti più forti degli ultimi anni, che oggi gioca la sua ultima partita ad Anfield Road

Steven Gerrard sta per battere un calcio d'angolo durante una partita di FA Cup contro il Wimbledon, 5 gennaio 2015 (Michael Regan/Getty Images)

Oggi, sabato 16 maggio, il centrocampista del Liverpool Steven Gerrard giocherà la sua ultima partita ad Anfield Road, lo stadio del Liverpool: alle 18.30 inizierà Liverpool-Crystal Palace, partita della 37esima giornata di Premier League. Gerrard ha 34 anni ed è il giocatore più importante nella storia recente della squadra: finora ha giocato 708 partite col Liverpool vincendo in tutto dieci trofei. A inizio gennaio aveva già detto che nella prossima stagione avrebbe giocato coi Los Angeles Galaxy, una delle più forti squadre dell’MLS, il più importante campionato di calcio nordamericano. Nella sua carriera Gerrard ha giocato finora solo con il Liverpool: 17 stagioni, quasi tutte da titolare – anche la stagione in corso – e ad ottimi livelli. Fra il 2005 e il 2010, fra l’altro, Gerrard è stato uno dei centrocampisti più forti in Europa, nonostante abbia sempre rifiutato di lasciare il Liverpool per trasferirsi in squadre più prestigiose.

Steven George Gerrard è nato il 30 maggio 1980 a Whiston, un paese vicino a Liverpool. È stato un tifoso della squadra fin da piccolo e ha cominciato anche a giocarci a 9 anni, quando il club lo prese dal Whiston Junior, la squadra locale per cui giocava allora. Gerrard ha giocato in tutte le squadre giovanili del Liverpool e ha firmato il primo contratto professionistico il 5 novembre 1997. Ha giocato per la prima volta nel campionato inglese un anno dopo, il 29 novembre 1998, contro il Blackburn: è entrato come terzino destro all’89esimo per sostituire il difensore norvegese Vegard Heggem.

Gerrard è diventato capitano del Liverpool solamente cinque anni più tardi, a 23 anni. Gli anni fra il 2000 e il 2006 sono stati i più vincenti nella storia recente del Liverpool: Gerrard e il Liverpool sono riusciti a ottenere fra le altre cose una Champions League, una Coppa UEFA, tre Supercoppe di Lega e due Supercoppe Europee.

Gerrard ha giocato praticamente sempre da centrocampista centrale, spostandosi un po’ più avanti solo quando al Liverpool è arrivato l’allenatore spagnolo Rafa Benitez. Nella sua carriera Gerrard ha segnato in tutto 204 gol: moltissimi, per un centrocampista. Gerrard in particolare è molto bravo nei calci di punizione, nei rigori e nei tiri da fuori. Alcuni gol li ha segnati in momenti particolarmente importanti, come la finale di Champions League del 2004-2005 vinta grazie a una clamorosa rimonta contro il Milan. Gerrard segnò il primo gol del Liverpool, che sotto di 3-0 rimontò fino al 3-3 (e poi vinse la finale ai rigori).

La carriera di Gerrard ha avuto anche alcuni momenti dimenticabili: nella stagione 2013-2014, dopo un lungo dominio in Premier League, il Liverpool ha perso la possibilità di diventare campione alla penultima giornata, pareggiando fuori casa per 3-3 contro il Crystal Palace: era stato anche in vantaggio 3-0 e il Manchester City, che prima della penultima giornata era secondo in classifica a un punto di distanza, aveva nel frattempo battuto l’Aston villa. È stata la volta in cui Gerrard è andato più vicino a vincere la Premier League: l’ultimo campionato inglese vinto dal Liverpool è stato quello del 1989-1990.

La carriera di Gerrard ha coinciso anche con prestazioni deludenti della nazionale inglese ai Mondiali e agli Europei. Gerrard è stato il capitano dell’Inghilterra sia ai Mondiali del 2010 e del 2014 sia agli Europei del 2012. Nel 2010 l’Inghilterra era riuscita a qualificarsi a fatica nel girone ma poi era stata eliminata agli ottavi dalla Germania. Sia agli Europei del 2012 sia ai Mondiali del 2014, l’Inghilterra ha invece perso la partita decisiva del torneo contro l’Italia: nel 2012 è stata eliminata ai quarti, mentre nel 2014 ha perso la prima partita del girone eliminatorio. I Mondiali del 2014 sono anche stati l’ultima competizione internazionale giocata da Gerrard, che al termine del torneo ha lasciato la Nazionale.

Da giorni i biglietti per la partita di oggi pomeriggio contro il Crystal Palace vengono rivenduti su Internet a centinaia o migliaia di sterline l’uno (il biglietto più caro per la partita veniva venduto dalle biglietterie ufficiali per 66 euro). Non è chiaro se i tifosi o il Liverpool organizzeranno una particolare celebrazione per Gerrard. Nella conferenza stampa pre-partita, a Gerrard è anche stato chiesto se oggi pomeriggio alla fine della partita si metterà a piangere: Gerrard ha risposto che «il piano è quello di trattenere le lacrime, e di restare forte. Ma non so cosa accadrà alla fine della partita».