• Mondo
  • lunedì 27 Aprile 2015

No, non è ancora nato il nuovo “Royal Baby”

Le cose da sapere per non sfigurare sul nuovo bisnipote della regina Elisabetta II, che nascerà tra poco

La nascita del secondo figlio di Catherine Elizabeth “Kate” Middleton e di William Arthur Philip Louis Mountbatten-Windsor, famosa ormai in tutto il mondo come la nascita del nuovo “royal baby”, è prevista in questi giorni. Il nuovo bisnipote della regina d’Inghilterra Elisabetta II, di cui ancora non si conosce il sesso, è atteso dai cittadini britannici e dai lettori di rotocalchi di tutto il mondo, che in questi giorni abusano di espressioni rituali come “bebé reali”. La sua nascita sta attirando in Italia meno curiosità di quella del principe George di Cambridge, il primogenito di Kate e William, nato il 22 luglio del 2013; ma se ne parlerà comunque parecchio, soprattutto se dovesse nascere una femmina.

Quando nascerà?
Come nel caso del primogenito, Kate e William non hanno reso pubblica la data precisa prevista per il parto. L’8 settembre 2014 la Clarence House, la residenza ufficiale di Carlo e Camilla, ha annunciato che Kate era di nuovo incinta. Il 20 ottobre 2014 – allo scadere del primo trimestre di gravidanza, il periodo considerato più a rischio soprattutto per chi, come Kate, soffre di iperemesi gravidica, un disturbo della gravidanza che consiste in una presenza acuta di nausee mattutine nei primi mesi – la famiglia reale ha annunciato che la nascita del bambino era prevista per aprile 2015, senza specificare un giorno preciso. Dato che l’annuncio è stato dato al termine dei primi tre mesi di gravidanza, si è calcolato che il bambino sarebbe dovuto nascere circa sei mesi dopo e quindi nella seconda metà di aprile. Il 15 aprile la polizia inglese ha iniziato a seguire il protocollo di sicurezza degli “eventi speciali” fuori dall’ospedale in cui avverrà il parto.

Dove nascerà?
Il bambino nascerà nel lussuoso padiglione Lindo del St Mary’s Hospital, a Paddington, Londra. Costruito nel 1937, il padiglione Lindo ha già ospitato la nascita di George nel 2013 e prima ancora quella di suo padre William e di suo zio Harry. Sabato 25 aprile un’ala del St Mary’s Hospital è stata chiusa a causa della presenza di un batterio potenzialmente letale, dopo diversi casi di infezione da carbapenemasi. Buckingham Palace ha specificato però che per il momento non sono previsti cambiamenti di programma.

Sarà maschio o femmina?
Kate e William hanno detto di non sapere il sesso del bambino, ma questo ovviamente non ha impedito la circolazione di voci o ipotesi non confermate. Forse per un wishful thinking generale, oppure per qualche voce secondo cui Kate avrebbe comprato vestitini rosa e secondo il Daily Mail avrebbe chiesto di verniciare una stanza rosa con sfumature lilla, la voce che circola di più è che sia una femmina. Ma, appunto, non si sa. Dopo la nascita del principe George alcuni settori economici britannici hanno registrato un aumento dei loro affari, soprattutto riguardo la vendita di souvenir e merchandising vario; nel caso il secondogenito sarà un maschio l’impatto sul commercio dovrebbe essere minore, secondo gli analisti del settore, mentre la nascita di una femmina avrebbe ricadute positive superiori.

Il titolo e la linea di successione
Il 10 gennaio 2013 la regina Elisabetta II ha stabilito che nel caso Kate Middleton partorisse una femmina, questa sarebbe automaticamente nominata principessa. Se fosse femmina, quindi, la figlia di Kate e William sarebbe la prima femmina a rientrare nella linea di successione dal 1950, anno in cui Elisabetta II ha partorito Anne, la sua secondogenita.

Il nuovo figlio di Kate Middleton e del principe William sarà la quarta persona nella linea di successione della casa reale inglese; la prima – da sessant’anni, cioè da quando ne aveva 4 – è il padre di William, Carlo, principe di Galles e primogenito della regina Elisabetta; la seconda è appunto il principe William, seguito dal principe George, il suo primogenito. Nel caso in cui dovesse esserci un impedimento alla nomina di George, la quarta persona in linea di successione sarebbe il nuovo royal baby. La linea di successione va avanti a lungo, ovviamente: se muoiono circa 5.000 persone, diventa regina un’infermiera tedesca.

Cerimonie ufficiali
Pochi minuti dopo la nascita del bambino, le prime persone a esserne informate saranno la regina, il primo ministro inglese David Cameron e i capi delle nazioni che fanno parte del Commonwealth.

Non appena la famiglia reale deciderà di farlo sapere al resto del mondo, il certificato di nascita verrà trasportato dall’ospedale dove avverrà il parto a Buckingham Palace, la residenza della regina, dove verrà esposto pubblicamente su un cavalletto in oro; al contempo verranno esplosi 62 colpi di cannone dalla Torre di Londra e 41 dal Green Park. Nell’esercito inglese l’unità di base del saluto ufficiale dei cannoni è 21 o 41 colpi; nel caso della Torre di Londra se ne aggiungono 20 perché la Torre è un possedimento reale, e altri 21 che sono sparati da parte (idealmente) della città di Londra.

Il nome
Trattandosi di una famiglia nobile, è difficile che al bambino venga dato un nome mai utilizzato per un membro della famiglia reale. Secondo i sondaggi i nomi favoriti sono Alice, Elisabeth e Charlotte (nel caso fosse femmina) e James, Arthur e Henry (nel caso fosse maschio). Poi ci sono anche quelli che sperano che sia una femmina e venga chiamata Diana, anche se l’ipotesi appare piuttosto improbabile.

Nella foto: L’attesa davanti al St Mary’s Hospital (Yui Mok/PA Wire)