• Mondo
  • giovedì 25 dicembre 2014

Il video di Obama che smista i regali di Natale

Ne ha approfittato per sovvertire gli stereotipi di genere, regalando alle bambine palle da basket e scatole per gli attrezzi

A inizio dicembre il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha partecipato insieme alla moglie Michelle all’annuale raccolta di giocattoli della fondazione Toys for Tots, che per le feste li distribuisce ai bambini più poveri in tutti gli Stati Uniti. Gli Obama dovevano smistare i giocattoli in scatoloni destinati rispettivamente alle bambine e ai bambini e hanno approfittato dell’occasione per scherzare e ribaltare gli stereotipi di genere: Obama per esempio ha infilato il videogioco di Call of Duty – solitamente regalato ai maschi – nello scatolone destinato alle femmine, insieme a un pallone da basket («Sapete che vi dico? Voglio essere certo che alcune ragazze giochino con qualche tipo di palla») e a una scatola con gli attrezzi («Perché, alle ragazze non piacciono?»).

Non è l’unica occasione recente in cui Obama si è occupato dei diritti delle donne: venerdì 19 dicembre durante la consueta conferenza stampa di fine anno ha accettato solo le domande di giornaliste donne, per sottolineare come siano in molte a ricoprire un ruolo, quello del corrispondente alla Casa Bianca, considerato a lungo prevalentemente maschile.

Foto: Chip Somodevilla/Getty Images

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.