• Italia
  • sabato 15 novembre 2014

Nuovi guai per il maltempo, nel nord Italia

È tornato a piovere parecchio e ci sono disagi in particolare in Liguria (dove c'è un disperso) e Piemonte: a Milano è di nuovo esondato il Seveso

Aggiornamento delle 21.30: a Genova, dove in tutto ci sono 110 sfollati, ha smesso di piovere. Circolano notizie contraddittorie riguardo il disperso, un uomo di 67 anni che si trovava a bordo della sua macchina a Mignanego, a nord di Genova: i vigili urbani hanno detto di avere ritrovato il suo corpo, cosa che non risulta ai vigili del fuoco. Intanto, è ripresa la circolazione dei treni per Torino e Milano, mentre fra Albenga e Ventimiglia è attivo un servizio di bus sostitutivi. Ad Alessandria, in Piemonte, dove il sindaco ha definito l’alluvione «una catastrofe», sono attualmente sfollate circa 100 persone.

***

Nelle ultime ore è ripreso a piovere con intensità in molte città e paesi del nord Italia. I problemi più gravi sembrano essere in Liguria dove c’è un disperso: un uomo che si trovava a bordo di una macchina a Mignanego, un paese a nord di Genova (anche la stessa Genova ha diverse zone della città allagate o inaccessibili). Ulteriori problemi e disagi sono stati riscontrati anche in Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna (e il Seveso è esondato di nuovo, a Milano).

Liguria
Come riporta il Secolo XIX – che sta seguendo la situazione con un liveblog – gli spostamenti nella regione sono «difficilissimi (e comunque sconsigliati)». A Genova, è esondato il Polcevera, il secondo torrente della città dopo il Bisagno, che era esondato lo scorso 9 ottobre. Il sindaco Marco Doria ha invitato a non uscire di casa e ad andare nei piani alti delle abitazioni che si trovano nelle zone a rischio alluvione. La circolazione metropolitana è stata sospesa. Gli aerei in arrivo all’aeroporto di Genova sono stati dirottati su quello di Pisa.

L’autostrada A7 (che da Genova porta a Milano) e la A10 (che collega Genova a Ventimiglia) hanno dei tratti chiusi per allagamento (qui ci sono maggiori informazioni). Trenitalia ha fatto sapere che la circolazione dei treni nella tratta Genova-Ventimiglia è operativa solo nei tratti fra Imperia e Ventimiglia e tra Albenga e Savona, e che non sono attivi dei bus sostitutivi per le cattive condizioni delle strade. Anche la linea fra Genova e Milano è sospesa nel tratto fra Arquata Scrivia e Genova per allagamenti. Sulla tratta Torino-Genova, invece, i treni si fermano ad Alessandria. In generale il Secolo XIX definisce «impossibili» gli spostamenti via treno.

 

 

A Voltri, un quartiere a ovest di Genova, è esondato il torrente Cerusa, e i vigili del fuoco hanno evacuato alcune fabbriche e case. Una delle case del paese, secondo Repubblica, è parzialmente crollata. A Savona, le linee di trasporto pubblico sono state sospese. Altri problemi dovuti ad allagamenti e piogge si sono riscontrati ad Albenga, Alassio ed Albissola.

Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna
Il Corriere della Sera riporta possibili disagi anche in altre parti d’Italia: a Mantova e a Cremona si teme un nuovo rialzo delle acque del Po, mentre in Emilia Romagna il sindaco di Ferrara ha ordinato ad alcune persone che abitano in zone a rischio di lasciare la propria abitazione. In Piemonte diversi paesi nei pressi di Alessandria hanno zone allagate: il sindaco di Alessandria ha sconsigliato di usare l’auto. A Milano, intanto, stamattina è di nuovo esondato il Seveso: il Comune ha consigliato ai cittadini di non spostarsi in auto. La fermata della linea 3 e 5 di Zara è attualmente chiusa per l’allagamento del marciapiede esterno.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.