Il mare dei Wadden

Le fotografie ovattate di un posto speciale tra Danimarca, Germania e Paesi Bassi, patrimonio dell'UNESCO

The Wadden Sea - 18

Henrik Emtkjær Hansen è un insegnante di 33 anni che vive con la sua famiglia a Ribe, in Danimarca. Da quando si è appassionato di fotografia di paesaggi, ha iniziato a fotografare le zone che si affacciano sul mare dei Wadden (Vadehavet in danese), un mare interno, e delle terre umide a esso collegate, che si trovano tra il Mare del Nord e un tratto di costa dell’Europa nord-occidentale che si estende dai Paesi Bassi a sud-ovest fino a Esbjerg, in Danimarca, per una lunghezza totale di circa 450 chilometri e una superficie di circa 10 mila chilometri quadrati. Il Mare dei Wadden è la più grande area d’acqua salata d’Europa e comprende la più estesa ed ininterrotta serie di distese fangose del mondo: nel 2009 è stato inserito tra i patrimoni dell’umanità dell’UNESCO per il suo valore naturale, un patrimonio condiviso tra Danimarca, Germania e Paesi Bassi.

Le fotografie di Hansen, raccolte in tre serie diverse dal titolo The Wadden Sea, restituiscono visivamente l’atmosfera ovattata e il silenzio surreale di questi luoghi, creando una visione poetica e romantica del litorale danese: i toni del verde e del blu sono dominanti così come la nebbia, che il fotografo ricerca tenacemente per far sì che gli orizzonti nelle sue immagini si confondano fino a diventare indefinibili. Tutte le fotografie di Henrik Emtkjær Hansen si possono vedere sul suo portfolio.