L’identità di Milano

Sei illustratori milanesi - da Emiliano Ponzi a Olimpia Zagnoli e Guido Scarabottolo – raccontano i palazzi, i monumenti e i nuovi simboli della città

Alla Triennale di Milano è in corso fino al 2 giugno la mostra Identità Milano, che attraverso i lavori di illustratori e fotografi cerca di raccontare e definire la città e i suoi “simboli”. La mostra, curata dall’architetto Michele De Lucchi, è il risultato di un seminario tenuto a luglio 2012 con il sindaco Giuliano Pisapia e alla successiva creazione del Comitato Brand Milano, composto da esponenti della società, delle professioni e delle università. Il Comitato ha affidato una ricerca all’IPSOS e ha realizzato due studi sulla percezione di Milano da parte di abitanti, pendolari, stranieri e del resto d’Italia. A partire dai risultati (che si possono scaricare in ebook qui), il Comitato ha elaborato 14 argomenti che raccontano il carattere e l’identità della città, e che sono stati interpretati da sei importanti illustratori milanesi: Julia Binfield, Beppe Giacobbe, Emiliano Ponzi, Guido Scarabottolo, Michele Tranquillini e Olimpia Zagnoli. Oltre ai loro lavori, la mostra espone anche 20 fotografie di Maddalena Molteni, che mostrano i luoghi, le opere d’arte, i palazzi più importanti di Milano, i ritratti di 200 milanesi illustri disegnati da Masehiko Kubo, 10 opere d’arte (dalla Pala di Brera alla Pietà Rondanini), e la storia dello stemma di Milano.