• mini
  • mercoledì 2 Aprile 2014

Le foto di Obama con i Red Sox

Ci ha pensato il giocatore di baseball David Ortiz, al "selfie" col presidente degli Stati Uniti

Aggiornamento di venerdì 4 aprile: il portavoce della Casa Bianca Jay Carney ha detto che «le norme generali della Casa Bianca non permettono che l’apprezzamento del presidente venga usato a fini commerciali: né chiaramente lo permettono in questo caso». David Ortiz, nel frattempo, ha negato che la foto con Obama facesse parte del suo accordo di sponsorizzazione con Samsung.

Aggiornamento di giovedì 3 aprile:secondo Theresa Cha, una portavoce di Samsung contattata dal Washington Post, il selfie di Ortiz con Obama – realizzato con un telefono dell’azienda, il Galaxy Note 3 – è stato scattato a fini pubblicitari: David Ortiz ha infatti firmato un contratto con l’azienda lunedì 31 marzo, il giorno prima di visitare la Casa Bianca, e si è accordato per la foto con alcuni membri di Samsung Mobile, la divisione che si occupa della vendita dei telefoni. Cha ha spiegato che «in pratica, loro [i dipendenti di Samsung] hanno saputo che David avrebbe visitato la Casa Bianca, e quindi si sono messi d’accordo con lui per pianificare la cosa. Non sapevano, però, quali foto sarebbe stato in grado di scattare». Samsung ha poi ritwittato dal profilo americano di Samsung Mobile la foto scattata da Ortiz. Jay Carney, il portavoce della Casa Bianca, ha detto a Businessweek che Obama non ne sapeva nulla.

 

***

Martedì il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha incontrato alla Casa Bianca, a Washington, la squadra di baseball dei Boston Red Sox, per celebrarne la vittoria delle World Series, il titolo più importante del baseball americano, dello scorso novembre. Obama ha lodato la squadra per i costanti successi: negli ultimi dieci anni ha vinto le World Series ben tre volte. Ha anche sottolineato che la vittoria del campionato ha in qualche modo aiutato gli abitanti di Boston a sentirsi più uniti e riprendersi dall’attentato alla maratona del 15 aprile 2013.

Durante la cerimonia il giocatore David Ortiz ha regalato a Obama una maglietta della squadra con il numero 44 (Obama è il 44esimo presidente americano) e poi si è scattato un “selfie” – un autoritratto con lo smartphone – con lui: aggiungendo anche questo alla fittissima serie di questo genere fotografico. Nel frattempo il 31 marzo è stato “opening day” per la nuova stagione del campionato di baseball americano.