• mini
  • venerdì 24 Gennaio 2014

Il bambino tirato fuori dalle macerie in Siria

Un video diffuso da un sito vicino ai ribelli, girato ad Aleppo due giorni fa (finisce bene)

Mercoledì 22 gennaio Nour Media Center – un sito di informazione gestito da attivisti siriani anti-governativi ad Aleppo – ha pubblicato su YouTube il video di un bambino estratto dalle macerie provocate dai bombardamenti dell’esercito siriano nel quartiere al-Ma’saranieh, che si trova nella zona orientale della città ed è controllato dai ribelli. Il video dura otto minuti e mostra degli uomini che, probabilmente attirati dal rumore, iniziano a scavare tra i detriti, scoprono il bambino intrappolato e cercano di liberarlo prima a mani nude e poi aiutandosi con un piccone. L’Osservatorio siriano per i diritti umani, un’organizzazione non governativa pro-ribelli che si trova a Londra, ha detto che martedì l’esercito aveva bombardato alcuni quartieri di Aleppo in mano ai ribelli, provocando la morte di 10 persone.