• Cultura
  • martedì 19 Novembre 2013

La reunion dei Monty Python

Faranno un nuovo spettacolo teatrale a trent'anni dall'ultimo film (ed è una buona scusa per rivedere un po' di vecchi sketch, nell'attesa)

Terry Jones, membro del gruppo comico britannico Monty Python, ha annunciato a BBC che il gruppo si riunirà per uno show a trent’anni dall’ultimo film girato insieme, Monty Python – Il senso della vita, nel 1983. Jones (71), insieme a John Cleese (74), Eric Idle (70), Terry Gilliam (72) e Michael Palin (70) porteranno in scena un nuovo spettacolo teatrale, che sarà presentato in una conferenza stampa giovedì 21 novembre al Playhouse Theatre di Londra. Terry Jones si è detto molto entusiasta, aggiungendo: «spero che faremo un sacco di soldi così potrò pagare il mutuo». Eric Idle ha invece scritto su Twitter: «Solo tre giorni alla conferenza stampa dei Python, assicuratevi che i fans siano messi al corrente del grande evento». Graham Chapman, il sesto componente del gruppo, è morto di cancro nel 1989. L’ultima volta che i cinque membri rimanenti del gruppo comico sono apparsi insieme è stato nel 1998 all’Aspen Comedy Festival.

I Monty Python diventarono un vero e proprio fenomeno di culto grazie alla serie televisiva Monty Python’s Flying Circus, andata in onda nel Regno unito fra il 1969 e il 1974: strutturato come un insieme di sketch (accompagnati dalle animazioni di Terry Gilliam) diventati molto celebri, il programma ha influenzato molto la comicità da lì in poi non solo nel Regno Unito, mettendo in scena situazioni poco convenzionali e bizzarre, rinnovando tutte le tecniche comiche conosciute fino ad allora – i Monty Python rinunciarono, per esempio, alla convenzionale battuta finale, la punch line, con un passaggio continuativo da uno sketch all’altro – ma soprattutto presentando una comicità con un livello intellettuale altissimo, frutto del background culturale dei membri del gruppo, laureati a Oxford e Cambridge.

Nel 1975 i Monty Python decisero di girare il primo film non composto da episodi (dopo aver raccolto nel lungometraggio E ora qualcosa di completamente diverso alcuni dei loro sketch migliori): uscì così Monty Python e il Sacro Graal, seguito da Brian di Nazareth (che ebbe un enorme successo di critica e di pubblico e che suscitò moltissime polemiche per l’uso della satira in un contesto religioso) e l’ultimo Monty Python – Il senso della vita, nel 1983, che vinse il Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes.