• mini
  • mercoledì 17 Luglio 2013

Lo streaker dell’anno, in Australia

Indossava solo le scarpe, ha superato cartelloni pubblicitari e uomini della sicurezza, ha corso per 95 metri prima di cadere a faccia in giù, e ha guadagnato una grande popolarità

Nella sera di mercoledì 17 luglio, a due minuti e dieci secondi dalla fine della partita di rugby tra le due squadre NSW e Queensland, giocata allo stadio ANZ di Sydney, un uomo nudo ha invaso il campo, correndo verso la linea di meta, nella tradizione decennale degli streaker agli eventi sportivi nei paesi anglosassoni. L’uomo, però, aveva un aspetto decisamente particolare.

L’uomo ha scavalcato le recinzioni e i cartelloni pubblicitari del campo da gioco, ha schivato alcuni uomini della sicurezza e alcuni giocatori, e dopo avere corso per oltre 95 metri del campo è caduto a terra a faccia in giù, secondo il Sydney Morning Herald a causa della stanchezza e probabilmente per avere bevuto troppo alcol. Il giornale australiano – che ha messo le bizzarre immagini in apertura della sua homepage – ha scritto anche che l’uomo si sarebbe ricoperto di vaselina, per rendere più difficile il suo placcaggio. La polizia ha fatto sapere di averlo interrogato, e di avergli vietato a vita l’accesso alle partite di rugby del campionato australiano.