• mini
  • venerdì 29 marzo 2013

La volta che Casaleggio si candidò alle elezioni

Era il 2004, scrive Panorama, prese 6 voti in una lista civica guidata "da un politico calabrese di Forza Italia"

Il settimanale Panorama dedica oggi il suo articolo di copertina a Gianroberto Casaleggio, imprenditore, consulente informatico e in pratica co-fondatore del Movimento 5 Stelle insieme a Beppe Grillo. L’articolo lo definisce “burattinaio” e racconta molte cose sulla vita di Casaleggio, personaggio di cui si sa molto poco. Tra queste, una sua candidatura alle elezioni amministrative del 2004.

Armi segrete che alle elezioni comunali di Settimo Vittone del 2004, però, Casaleggio, candidato con una lista civica capitanata da un politico calabrese di Forza Italia, non deve avere utilizzato, visto il risultato assai deludente: Casaleggio prese sei voti e il suo schieramento arrivò terzo su tre contendenti. Una débacle vendicata dal risultato delle ultime elezioni, quando il M5S a Settimo Vittone ha superato il 25 per cento e si è affermato come primo partito.

Mostra commenti ( )