Ora Twitter ha i filtri per le foto

Dopo il blocco delle anteprime di Instagram il social network si è costruito in casa una soluzione alternativa: come funziona

Dopo le ipotesi circolate negli ultimi giorni, Twitter ha annunciato una nuova versione della sua applicazione per smartphone che introduce un sistema per applicare filtri artistici alle proprie fotografie, con una soluzione che ricorda molto Instagram. La novità arriva a un paio di giorni di distanza dalla decisione di Instagram di rimuovere le anteprime delle proprie immagini da Twitter, con l’obiettivo di fare aumentare il traffico sulla propria nuova versione web. Il social network ha quindi colmato rapidamente il vuoto lasciato provvedendo da sé con una soluzione alternativa.

L’applicazione aggiornata di Twitter è disponibile su Google Play, lo store per gli smartphone Android, e sull’App Store di Apple. I filtri artistici sono stati realizzati da Twitter in collaborazione con Aviary, una società che realizza una serie di software gratuiti per gestire le immagini e modificarle.

Dopo avere scattato una fotografia direttamente dall’applicazione, o dopo averne scelta una dalla libreria del proprio telefono, sono disponibili tre diverse opzioni per modificare l’immagine. Una è la classica bacchetta magica per regolare automaticamente esposizione e temperatura colore della foto, mentre un’altra ancora serve per ritagliare l’immagine liberamente o per renderla quadrata, con un formato identico a quello classico di Instagram. La terza opzione, invece, serve per applicare i filtri artistici alla foto: sono otto in tutto dal bianco e nero all’effetto vintage. Per ora non è comunque possibile inserire cornici o altri effetti come sfocature, opzioni molto utilizzate da chi condivide le proprie foto con Instagram.

Come avviene già adesso, le fotografie possono essere poi viste in anteprima direttamente all’interno dei tweet e sono inserite automaticamente nella propria galleria fotografica su Twitter. Succedeva anche con le foto condivise da Instagram, ma alcuni giorni fa i responsabili dell’applicazione hanno rimosso l’opzione: nei tweet ora compaiono solamente le didascalie e un link che rimanda alla versione web di Instagram per potere vedere le foto. La società ha di recente lanciato una nuova versione web del proprio sito, e confida in questo modo di attirare un maggior numero di utenti, sfruttando anche l’enorme quantità di iscritti a Facebook, che ha acquisito Instagram lo scorso aprile e che è su diversi piani in diretta concorrenza con Twitter. Con le nuove opzioni per modificare le foto, Twitter confida di trattenere un maggior numero di utenti, evitando che siano continuamente rimbalzati con i link nei tweet verso servizi di fotografie esterni come Instagram.

Praticamente negli stessi momenti in cui Twitter annunciava il lancio della nuova applicazione, Instagram ha diffuso un aggiornamento con diverse migliorie al proprio servizio. La grafica della fotocamera è stata rivista e la cosa più evidente è il grande tasto per fare i nuovi scatti. C’è un’opzione per inserire una griglia che serve per avere più punti di riferimento per non fare le foto storte.

L’applicazione è diventata più rapida e ha un nuovo filtro, che si chiama Willow, in bianco e nero con particolari giochi di luce adatti per i ritratti e le foto di elementi architettonici.

È stata migliorata anche l’opzione per realizzare il tilt-shift, con livelli di sfocatura più realistici per fare i propri effetti.

Tra le altre novità ci sono un sistema di visualizzazione più rapido delle immagini condivise dai propri amici e un’integrazione con Foursquare, per condividere la propria posizione geografica. Infine, l’applicazione aggiornata salva le fotografie in un nuovo album separato all’interno della propria libreria di immagini su iPhone, cosa richiesta da tempo da molti.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.