• mini
  • venerdì 12 ottobre 2012

L’informativa del governo sul bambino di Cittadella “prelevato” a scuola

Questa mattina il sottosegretario del ministero dell’Interno, Carlo De Stefano, è intervenuto nell’aula della Camera per leggere l’informativa del governo su quanto avvenuto mercoledì scorso in una scuola in provincia di Padova, dove un ragazzino è stato “prelevato” dalla polizia nell’ambito di un contenzioso legale sull’affidamento da parte dei suoi genitori. La vicenda era stata filmata con un telefonino dalla zia del bambino e ha fatto molto discutere, anche per il modo in cui gli agenti di polizia hanno trattato il ragazzino. Nel corso del suo intervento, De Stefano ha spiegato che “la scena del trascinamento del fanciullo richiede che anche in questa sede, come ha già fatto del resto il capo della Polizia nella giornata di ieri, vengano espresse le scuse del governo”. Sul comportamento degli agenti e sulla dinamica del “prelevamento” sono in corso indagini.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.