• Scienza
  • mercoledì 20 giugno 2012

Quanto pesiamo messi tutti insieme?

E le persone sovrappeso e obese quanto influiscono sul totale?

La rivista scientifica BMC Public Health ha pubblicato uno studio della ricercatrice Sara C Walpole e colleghi sulla biomassa complessiva dell’umanità. Secondo i calcoli basati sui dati forniti dalle Nazioni Unite e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), e riferiti al 2005, il “peso” dell’umanità sul pianeta è pari a 287 milioni di tonnellate, 15 milioni delle quali sono dovute a casi di sovrappeso (il 5 per cento). Gli obesi adulti, dice la ricerca, costituiscono l’1,2 per cento della biomassa complessiva calcolata. La loro distribuzione nel pianeta non è naturalmente omogenea. Una tonnellata di biomassa umana corrisponde a 17 persone adulte in Asia, ma solamente a 12 negli Stati Uniti d’America. Negli Stati Uniti i tre quarti degli adulti sono in sovrappeso od obesi. Se le popolazioni degli altri paesi avessero medie simili a quelle degli Stati Uniti, la biomassa umana di tutto il mondo aumenterebbe del 20 per cento.

L’Economist ha rappresentato i dati della ricerca in un grafico. I cerchi di colore rosso rappresentano la popolazione adulta in milioni, mentre i cerchi blu mostrano la biomassa derivante dall’obesità in milioni di chilogrammi.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.