• Mondo
  • martedì 22 Maggio 2012

Il problema dei rifiuti alle Maldive

Un video della BBC mostra una delle più grandi discariche del paese, che occupa un atollo in condizioni molto lontane dalla nostra idea di posto per le vacanze

Pensi alle Maldive e immagini spiagge, mare trasparente, sole e tutti gli altri stereotipi che siamo soliti attribuire alle isole per le vacanze in mezzo all’oceano. Ma sull’insieme di atolli che costituisce il territorio del paese, oltre ai turisti che vanno e vengono vivono stabilmente circa 350mila persone che hanno i problemi di qualsiasi altra nazione nel mondo, compreso quello dei rifiuti. Simon Reeve della BBC ha visitato una delle più grandi discariche per l’immondizia delle Maldive. È un’isola su cui vengono scaricate ogni giorno tonnellate di rifiuti non differenziati, che spesso cadono in mare costituendo un serio pericolo per l’ambiente circostante.

Il problema della gestione delle discariche deve essere risolto da tempo dai governi delle Maldive, che faticano a trovare un sistema per ridurre l’impatto delle discariche soprattutto sugli ecosistemi marini del paese. Oltre ai rifiuti di chi vive stabilmente sugli atolli, il governo si deve anche occupare della gestione dell’immondizia prodotta dai numerosi hotel e villaggi per le vacanze, visitati ogni anno da centinaia di migliaia di persone da tutto il mondo. Molti centri vacanze fanno la raccolta differenziata, cosa che consente di ridurre l’impatto dei rifiuti, ma una porzione non viene comunque separata e finisce sugli atolli destinati alla raccolta dell’immondizia.