La SIAE ha venduto mezzo miliardo di immobili sottocosto?

Lo chiede un'inchiesta del Corriere della Sera, oggi

Sul Corriere della Sera Fiorenza Sarzanini raccoglie alcune proteste e i dati sulla vendita del patrimonio immobiliare della SIAE, avvenuta il mese scorso, a prezzi apparentemente non corrispondenti a quelli stimati.

Dismissione del patrimonio immobiliare per un valore che potrebbe essere addirittura la metà di quello reale. C’è un’altra vicenda che rischia di mettere in imbarazzo le istituzioni. Perché riguarda la gestione della Siae, l’Ente pubblico che si occupa dei diritti d’autore, affidata a Gaetano Blandini, ex direttore del settore «Cinema» del ministero dei Beni culturali. Anche lui, come Carlo Malinconico, era molto legato al Provveditore Angelo Balducci e ai suoi amici, in particolare Diego Anemone. Sono le intercettazioni dell’inchiesta che nel febbraio 2009 portò in carcere molti componenti della «cricca» dei Grandi Eventi a raccontare questi rapporti, con Blandini che segnala una persona da assumere e in cambio si adopera per le società di produzione gestite dalle mogli di Balducci e Anemone. Ma finanzia anche un film dove recita Lorenzo Balducci. Nove mesi dopo Blandini viene nominato direttore generale della Siae. E adesso la sue scelte amministrative rischiano di finire all’attenzione della magistratura.

(continua a leggere su Corriere.it)

TAG: