Oggi la Borsa ha perso il 3,82 per cento

La giornata è stata molto negativa, con lo spread tra i titoli di Stato italiani e i bund tedeschi che ha raggiunto i 410,01 punti

Spread ai massimi, tensione su tutti i titoli di Stato e Piazza Affari in picchiata (alla fine l’indice Ftse Mib cederà il 3,82%). La settimana finanziaria inizia con l’Italia nel mirino della speculazione. Il differenziale tra Btp decennale e bund tedesco sfonda di nuovo i 400 punti base volando a 410,01 punti. E il rendimento del decennale italiano sul mercato secondario balza vicino al 6,18%, avvicinandosi pericolosamente a quella soglia del 6,5% ritenuta da diversi analisti un punto di non ritorno.

La Banca centrale europea nel corso della giornata è intervenuta sul mercato secondario dei titoli di Stato per acquistare debito italiano. Lo riferisce Bloomberg che cita fonti vicino all’operazione. In mattinata erano trapelate voci di un intervento della Bce per il riacquisto titoli di Stato spagnoli, mentre non erano emerse notizie riguardo a operazioni su titoli del debito italiano. Nonostante l’intervento di Francoforte lo spread tra i Btp e i Bund tedeschi rimane ancora sopra i 400 punti base.

Sfiora invece la soglia del 6% il rendimento del Btp a cinque anni sul mercato secondario, segnando un nuovo massimo storico dall’introduzione dell’euro nel 1999. L’interesse sul quinquennale è infatti schizzato al 5,99% con lo spread con l’equivalente bund tedesco a 476 punti base.

continua a leggere sul sito del Corriere della Sera

TAG: