• Mondo
  • giovedì 30 Giugno 2011

L’aeroporto JFK bloccato dalle tartarughe

Ieri a New York alcune piste sono state invase da tartarughe che cercavano di raggiungere la spiaggia, tra l'ilarità dei piloti

Ieri, verso le 6,45 del mattino, la torre di controllo dell’aeroporto JFK di New York ha contattato un pilota dell’American Airlines, che era sul punto di decollare, avvisandolo che c’era una tartaruga sulla pista e chiedendogli se voleva che venisse rimossa. Il volo è stato ritardato di qualche minuto mentre un impiegato dell’aeroporto prendeva in braccio la tartaruga e la spostava.

La stessa scena si è ripetuta più volte quando altre tartarughe hanno iniziato a invadere la pista 4L dell’aeroporto, che si estende lungo la Jamaica Bay: le tartarughe cercavano di attraversarla per andare a deporre le loro uova in una spiaggia che si trova oltre la pista. Sempre più piloti hanno iniziato a riportare, con toni divertiti, la presenza di tartarughe sulla pista e il personale dell’Autorità aeroportuale è stato inviato a raccogliere le tartarughe, sistemarle in un camioncino e portarle in una zona dell’aeroporto senza pericoli. Da lì hanno potuto riprendere il loro viaggio per deporre le uova. Verso le dieci di mattina tutte le tartarughe erano state spostate e la pista era di nuovo praticabile. Nel frattempo la maggior parte degli aerei aveva continuato a decollare da altre piste. Ron Marsico, portavoce dell’Autorità portuale di new York e New Jersey, le tartarughe hanno provocato un ritardo di circa una trentina di minuti ad alcuni voli.

Le tartarughe, della specie Malaclemys terrapin, provenivano molto probabilmente dalla riserva naturale di Jamaica Bay che si trova nei pressi dell’aeroporto. La loro migrazione attraverso il JFK non è un evento eccezionale: nel 2009 su una pista spuntarono ben 78 tartarughe. La notizia dei voli ritardati a causa delle tartarughe ha provocato molta ilarità sui social network e in particolare su Twitter, dove a un certo punto è spuntato l’account JFKTurtles, che pubblicava gli immaginari messaggi delle tartarughe sulla pista dell’aeroporto. In breve tempo l’account ha raggiunto più di tremila iscritti e la compagnia Jet Blue, che si serviva della pista ostruita 4L, ha scritto loro “Oh @JFKTurtles, non ci potremmo arrabbiare mai con voi. Siamo felici che alla fine la vostra luna di miele sia salva”. L’Huffington Post ha fatto una selezione dei dodici miglior tweet delle tartarughe del JFK.

Visit msnbc.com for breaking news, world news, and news about the economy