• Mondo
  • domenica 22 Maggio 2011

I socialisti spagnoli perdono, come previsto

Ma di brutto, e perdono anche a Barcellona; scrutini in corso

«Probabilmente questa non sarà una buona notte per il Psoe», ha annunciato la portavoce elettorale del partito di Josè Luis Zapatero dopo la pubblicazione dei primi exit poll regionali. Secondo le prime indicazioni – ma il conteggio del voto reale si preannuncia lungo – le elezioni ammministrative e regionali spagnole di oggi hanno fatto registrare l’annunciata sconfitta del premier socialista.
Il Partido Popular, secondo gli exit poll di Tele Madrid, conserva con la maggioranza assoluta dei voti la capitale, e la sua regione, con il sindaco Alberto Gallardon e la governatrice Esperanza Aguirre.
I socialisti, secondo l’exit poll della tv Catalana Tv3, perderebbero Barcellona, la seconda città del paese, che dirigono da 32 anni. La lista dell’uscente Jordi Hereu sarebbe stata battuta dal candidato sindaco dei nazionalisti catalani di Ciu, Xavier Trias, che per governare avrà bisogno dell’appoggio del Pp. I popolari conservano inoltre la guida della terza città del paese, con Anna Barcera, e della sua regione, con il governatore Francisco Camps, indagato per presunta corruzione, secondo gli exit di Tele Valencia.

(continua a leggere sul sito della Stampa)