• rassegna
  • Questo articolo ha più di undici anni

ll governo battuto quattro volte

Stamattina alla Camera la maggioranza era minoranza

Aggiornamento
Il governo è stato battuto una quinta volta alla Camera.

***

Il Corriere della Sera riassume la movimentata seduta di questa mattina alla Camera dei Deputati.

Rientro amaro in Parlamento per il governo alla ripresa dei lavori parlamentari dopo le amministrative. Infatti la maggioranza è stata battuta in Aula alla Camera nel corso delle votazioni delle mozioni sulla situazione delle carceri. L’esecutivo è andato sotto quattro volte: sui documenti presentati da Fli, dal Pd e da Idv su cui aveva espresso parere negativo e che invece sono stati approvati dall’Assemblea di Montecitorio, poi sul testo, respinto, presentato dalla maggioranza su cui il parere era positivo.

È passata in aula prima una mozione del Fli su cui il governo aveva dato parere contrario con 264 sì e 254 no. Poi in altre tre votazioni il governo è andato sotto. La prima su una parte della mozione del Pd, approvata nonostante l’esecutivo fosse contrario; la seconda sul una parte della mozione del Pdl, bocciata anche se il governo era favorevole; la terza su una parte della mozione dell’Idv, approvata con il no del governo. In questi ultimi tre casi l’opposizione si è imposta con uno scarto di almeno 12 voti.

(continua a leggere su Corriere.it)